- Superando.it - http://www.superando.it -

Gravi cerebrolesioni acquisite: il bisogno, l’agire, le proposte

Disegno che rappresenta le gravi cerebrolesioni acquisite«Non vi è dubbio che negli ultimi dieci anni le iniziative a favore delle famiglie di gravi cerebrolesioni acquisite (traumatiche e non) siano state numerose e inserite in eventi congressuali, scientifici e istituzionali di rilievo. Come numerose e assai significative sono state le iniziative ideate e gestite direttamente dalle associazioni. E tuttavia il carico assistenziale, psicologico ed economico che queste famiglie devono a tutt’oggi sostenere rimane considerevole e le prospettive per il futuro si presentano assai incerte».
Viene presentato così il convegno denominato Il bisogno, l’agire, le proposte nei percorsi delle famiglie dei gravi cerebrolesi acquisiti, organizzato per sabato 14 maggio a Roma (Sala Convegni Fondazione Don Gnocchi, Via Caviglia, 30, ore 9) dalla Fondazione Don Gnocchi, Centro Santa Maria della Pace di Roma (Polo Lazio-Campania Nord), dalla FNACT (Federazione Nazionale Associazioni Trauma Cranico) e dalla Rete (Associazioni Riunite per il Trauma Cranico e le Gravi Cerebrolesioni Acquisite).

«Questa iniziativa – proseguono i promotori della stessa – ha dunque l’intento di mettere in evidenza quanto ad oggi è stato fatto, sia da parte delle Istituzioni che delle società scientifiche, sia da parte delle associazioni dei familiari, fotografando il bisogno di oggi con tutta la sua complessità, i risultati raggiunti grazie all’agire da parte di tutti, ma anche le carenze che rimangono da affrontare e superare. Le varie relazioni serviranno quindi a comprendere cosa sta prefigurando il futuro, soprattutto in conseguenza della riduzione della disponibilità economica del Paese, sia in termini di sostenibilità da parte delle famiglie, sia di complessità assistenzale e gestionale, sia sul piano sociale che legale. Risposte sono attese dalle Istituzioni e dal no-profit, cui le famiglie avanzeranno le loro proposte, per progettare insieme un futuro di sostenibile solidarietà».

Da segnalare che tra i relatori del convegno – le cui conclusioni verranno curate dal sottosegretario alla Salute Eugenia Roccella – vi sarà anche Pietro Barbieri, presidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che si soffermerà sul tema Le risposte all’orizzonte dei disabili e delle loro famiglie. (S.B.)

Il programma completo del convegno è disponibile cliccando qui. Per ulteriori informazioni: tel. 06 33086565, ecm.roma@dongnocchi.it.