La Diversità è di Moda

Si chiama così il progetto con cui l’Associazione Cinzia per Botticino si presenterà l’11 giugno alla cittadinanza della località bresciana. Un’associazione di promozione sociale, voluta da Cinzia Rossetti, che si pone soprattutto l’obiettivo di favorire l’integrazione della disabilità e della diversità in ambito sociale, pedagogico e legislativo, offrendosi come luogo e laboratorio di trasformazione culturale

Cinzia RossettiSi chiama Cinzia per Botticino ed è un’associazione di promozione sociale che solo con il proprio nome già spiega chi l’ha voluta e dove.
Di Cinzia Rossetti, donna con disabilità di Botticino, in provincia di Brescia, si erano occupati qualche mese fa alcuni organi d’informazione, soffermandosi sul suo provocatorio annuncio («Bella donna con disabilità offresi come modella»), cui era seguito anche un book fotografico, messo a disposizione delle varie case di moda.
«L’idea – aveva dichiarato allora – era nata un po’ di tempo fa, quando ero stata a Torino a vedere una mostra del fotografo Paolo Ranzani nella quale spiccavano un paio di immagini che ritraevano atleti con disabilità come la danzatrice Simona Atzori e la medaglia d’oro del basket Andrea Rocca. Da lì avevo iniziato a coltivare il sogno prima di portare la mostra a Brescia e poi di diventare io stessa protagonista di alcune fotografie, per dimostrare come anche una persona affetta da disabilità possa essere fiera del suo aspetto fisico e del suo essere donna».
A distanza di tempo, anche il nostro sito approfondirà prossimamente quell’iniziativa di Cinzia, con un ampio servizio. Ora, invece, ne abbiamo parlato per capire meglio l’essenza dell’evento di sabato 11 giugno, denominato La Diversità è Moda, quando l’Associazione Cinzia per Botticino si presenterà alla cittadinanza (Teatro Tadini di Botticino, ore 15.30).

«Il nostro obiettivo – spiega la stessa Cinzia Rossetti – è quello di favorire l’integrazione della disabilità e della diversità in ambito sociale, pedagogico, culturale e legislativo. Lo faremo promuovendo percorsi di incontro e atteggiamenti di apertura utili a comprendere la propria e l’altrui diversità, offrendoci come luogo e laboratorio di trasformazione culturale, che riconosca ed evidenzi le risorse e il valore della persona disabile come soggetto attivo della società».
Durante l’iniziativa dell’11 giugno, verrà proiettata la puntata del programma di Raitre Racconti di vita, intitolata Visabili e verrà presentato il progetto denominato anch’esso La Diversità è Moda, curato da Rossetti e Ranzani.
Sono previsti inoltre gli interventi di Margherita Peroni, presidente della Terza Commissione Sanità e Assistenza della Regione Lombardia e di Valentina Fanelli dell’Associazione AMA (Auto Mutuo Aiuto) di Brescia. Condurrà la giornata Elisabetta Nicoli e l’accompagnamento musicale sarà affidato ad Anna Gloria Busi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Associazione Cinzia per Botticino, tel. 333 1374747, cinziaperbotticino@gmail.com.
Stampa questo articolo