Funzionano i «vigili in carrozzina» di Trani

Viene riproposta in questi giorni a Trani una fortunata iniziativa che ha già ottenuto ottimi risultati alla fine del 2010. Si tratta del progetto denominato “Un vigile in carrozzina”, voluto dalla UILDM della città pugliese (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e bene accolto dall’Amministrazione Municipale. Sempre a titolo puramente volontario, quindi, le persone di tale Associazione continueranno a segnalare al Comando di Polizia Municipale la presenza di vetture in sosta presso gli scivoli e le aree di sosta riservate alle persone con disabilità. Un’iniziativa nata allo scopo di potersi muovere liberamente, senza vedersi la strada sbarrata da automobilisti distratti e incivili, ma anche per dare un forte segnale di civiltà e integrazione sociale

Dopo gli ottimi risultati ottenuti a Trani (Provincia di Barletta-Andria-Trani), con il Progetto Un vigile in carrozzina – che alla fine del 2010 è stato proposto all’Amministrazione Comunale dalla locale Sezione della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) (se ne legga nel nostro sito cliccando qui) -, la stessa UILDM di Trani ha ritenuto opportuno, nel marzo di quest’anno, riproporre l’iniziativa, perché grazie ad essa, sottolinea Gennaro Palmieri, presidente dell’Associazione, «si è notato sicuramente un aumento del grado di sensibilità della cittadinanza nei confronti delle molteplici problematiche che le persone con disabilità sono costrette ad affrontare ogni giorno, pur considerando il dato negativo di oltre duecentocinquanta  contravvenzioni per divieto di sosta, elevate ai sensi del Codice della Strada».

Ancora una volta, dunque, gli Amministratori Comunali hanno espresso il loro parere favorevole, con una Delibera di Giunta del 4 luglio scorso, grazie alla quale il servizio ripartirà nei prossimi giorni e sarà ulteriormente potenziato.Uno dei tanti casi di automobilisti incivili o «distratti» Un carro attrezzi, infatti, sarà a disposizione del Comando della Polizia Municipale, per la rimozione forzata dei veicoli che ostruiranno gli scivoli di attraversamento per disabili o gli stalli di sosta a loro destinati, e questo in tutti i giorni della settimana.
Ovviamente il tutto a titolo gratuito da parte degli associati della UILDM tranese, che si impegneranno solo ed esclusivamente a segnalare al Comando di Polizia Municipale la presenza di vetture in sosta presso gli scivoli e le aree di sosta riservate alle persone con disabilità.

«Saremmo felicissimi – commenta Palmieri – che a conclusione del progetto raggiungessimo il nostro obiettivo principale che non è certamente quello di vedere aumentare le violazioni al Codice della Strada, bensì di poter passeggiare, o meglio, “ruotare” in massima autonomia, senza vederci la strada sbarrata la strada da automobilisti distratti e incivili. Se poi oltre a ciò saremo riusciti a dare un segnale forte di civiltà e integrazione sociale, avremo raggiunto il massimo».
«Ancora una volta – conclude il presidente della UILDM di Trani – ringraziamo quindi il Sindaco e tutti i suoi collaboratori, il Comandante della Polizia Municipale e tutti i Vigili, l’Assessore alla Polizia Municipale e l’intera nostra cittadinanza». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: UILDM Trani (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), tel. 0883 954668, info@uildmtrani.it.
Stampa questo articolo