Ascoli Piceno: ora più che mai, l’unione fa la forza

Lo hanno ben compreso due “storiche” associazioni sportive ascolane, come la Picena Non Vedenti e la Piceno Sport Handicap, che nei giorni scorsi hanno firmato un protocollo d’intesa e collaborazione, che le vedrà operare in sintonia, nel prossimo triennio, allo scopo di perseguire i medesimi obiettivi

La firma dell'accordo tra Piceno Sport Handicap e Picena Non Vedenti, da parte dei rispettivi presidenti Andrea Accorsi e Andrea RossiIl 7 ottobre scorso ad Ascoli Piceno si è avuto un importante passo tra due associazioni sportive per disabili operanti nella città marchigiana. L’APD Picena Non Vedenti e l’Associazione Piceno Sport Handicap hanno infatti firmato un protocollo d’intesa e collaborazione che le vedrà operare all’unisono per il prossimo triennio, nell’intento di perseguire gli stessi obiettivi.

«Si tratta di un accordo significativo – ha commentato l’assessore allo Sport del Comune di Ascoli Massimiliano Brugni – tra due società che come fine hanno l’integrazione dei propri soci e che da qualche anno a questa parte stanno dando lustro alla nostra città».
La Polisportiva Picena Non Vedenti, infatti, è ormai una realtà consolidata che da quattro anni opera sul proprio territorio, praticando a livello agonistico la disciplina del torball (calcio indoor per non vedenti e ipovedenti con palla sonora), nel Campionato Nazionale di Serie B e aiutando vari ragazzi con handicap visivo ad avvicinarsi allo sport. Discorso analogo per la Piceno Sport Handicap, che si occupa di ragazzi con disabilità motoria, con l’obiettivo di portarli nella sfera del basket in carrozzina.

«Senza dubbio si tratta di un passo “storico” – ha dichiarato Andrea Accorsi, presidente di Piceno Sport handicap – tra due società attive sul territorio e che ci aiuterà a promuovere le nostre discipline, a sensibilizzare la popolazione e le istituzioni». In linea con le sue parole anche Andrea Rossi, presidente della Picena Non Vedenti, che ha sottolineato il proprio «orgoglio nell’apporre la firma su questo protocollo, che darà senz’altro il via a una collaborazione indispensabile e assidua, dato che associazioni di volontariato come le nostre trovano sempre maggiori difficoltà nel reperire risorse umane, economiche e materiali. In questo caso più che mai, dunque, l’unione fa la forza!».

Da segnalare infine che alla cerimonia erano presenti anche l’assessore comunale alle Politiche Sociali Donatella Ferretti, il presidente dell’UICI di Ascoli Piceno (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) Adoriano Corradetti, il presidente della locale Associazione La Meridiana Roberto Zazzetti e il tecnico della Picena non Vedenti Giovanni Palumbieri. (R.Z.)

Stampa questo articolo