Continuiamo a praticare la Convenzione a scuola

Dopo il successo, infatti, ottenuto nel mese di ottobre a Padova, l’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) propone per il 23 novembre a Roma la seconda edizione del corso di formazione di livello nazionale, dal titolo “Praticare la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità A SCUOLA!”, iniziativa con la quale promuovere, anche a scuola, il modello di disabilità basato sui diritti umani, contenuto nella Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità

Mano di alunno che cancella alla lavagnaDopo l’evento del 14 ottobre scorso a Padova, che ha fatto registrare una grande affluenza di docenti, studenti e personale della scuola (se ne legga nel nostro sito cliccando qui), verrà riproposta mercoledì 23 novembre a Roma (Sede Nazionale ANFFAS, Via Gianturco, 1) una seconda edizione del corso di formazione di livello nazionale, dal titolo Praticare la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità A SCUOLA!, voluto dall’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale).

«L’iniziativa – spiegano i promotori – è aperta a tutti, ma si rivolge in particolar modo al personale scolastico (dirigenti, insegnanti curricolari e di sostegno, assistenti ecc.). Essa si propone quale spazio per condividere linguaggi e pensieri e fornire utili spunti di riflessione per promuovere, anche a scuola, il modello di disabilità basato sui diritti umani, contenuto nella Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità».
Come già a Padova, a condurre la giornata saranno Emanuela Bertini (direttore generale dell’ANFFAS), Lilia Manganaro (consigliera nazionale dell’ANFFAS e coordinatrice del Gruppo di Lavoro Inclusione Scolastica CS&FA – Centro Studi & Formazione), Roberta Speziale (responsabile dell’Area Comunicazione e Politiche Sociali dell’ANFFAS) e Gianfranco De Robertis (consulente legale dell’ANFFAS). (S.B.)

Per ulteriori informazioni: tel. 06 3611524, nazionale@anffas.net.
Stampa questo articolo