La formazione a scuola, sulla base dell’ICF e della Convenzione

Sulla scia di un percorso di rete già da tempo consolidato, proseguono in Campania le iniziative in ambito di formazione nel mondo della scuola, guardando in particolare, come scenari di riferimento, alla Classificazione ICF dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e alla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, La prossima “tappa” è prevista per il 24 novembre a Salerno

Alunni in classeProseguono, in Campania, le iniziative in ambito di formazione nel mondo della scuola, sulla scia di quanto già realizzato negli anni scorsi. Si pensi ad esempio al ciclo di seminari, conclusosi nel mese di maggio, a cura della rete di scuole del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, incontri dedicati ai nuovi orizzonti per l’inclusione scolastica, derivanti dalla Classificazione ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità (se ne legga nel nostro sito cliccando qui).

La prossima “tappa”, dunque, di un percorso ormai consolidato, è prevista per giovedì 24 novembre a Salerno (Istituto Scolastico ITAS Santa Caterina da Siena, Via Smaldone, ore 15), con il corso di formazione sull’ICF e sull’ICF-CY (ICF- Children and Young, “Ragazzi e Giovani”), denominato Costruzione di moduli/modelli applicativi “D. F. – P. D. F. – P. E. I.” per la definizione del Progetto di Vita dei Ragazzi con disabilità su base ICF*.
L’iniziativa – promossa dall’Ufficio Scolastico Regionale della Campania, con l’organizzazione dell’Istituto di Istruzione Superiore Ancel Keys di Castelnuovo Cilento (Salerno), capofila della Rete Territoriale del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano e del CSPDM (Centro Studi Pedagogia della Mediazione) di Eboli (Salerno), presso il quale vi è la Segreteria Scientifica del Progetto ICF: per un futuro possibile in… rete – si rivolge ai dirigenti scolastici, agli insegnanti, agli operatori del Terzo Settore, alle associazioni e ai genitori.

Condurranno il corso Salvatore Nocera, vicepresidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), Lucia Melillo, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo A. De Caro di Lancusi-Fisciano (Salerno), Francesco Passariello, dirigente scolastico del già citato Istituto Ancel Keys di Castelnuovo Cilento, Vito Bardascino, presidente di CSPDM ONLUS ed Elisabetta Barone, dirigente scolastica del Santa Caterina di Salerno, sede dell’incontro. (S.B.)

*D.F. sta per Diagnosi Funzionale, P.D.F. per Profilo Dinamico Funzionale e P.E.I. per Piano Educativo Individualizzato.

Il programma completo della giornata è disponibile cliccando qui. Per ulteriori informazioni: progettoicf@cspdm.org.
Stampa questo articolo