- Superando.it - http://www.superando.it -

Quella bomba è anche contro la FISH

Don Giacomo Panizza, fondatore e animatore della Comunità Progetto Sud di Lamezia Terme (Catanzaro)«Quando la società civile esprime il proprio più deciso impegno, quando promuove e realizza, con i fatti, la cultura della solidarietà, quando il volontariato si trasforma in denuncia quotidiana e vivente del degrado, dell’abbandono, della violazione dei diritti umani, può anche infastidire qualcuno e armare mani vigliacche e “ignote”».
Con queste parole durissime, Pietro Barbieri, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), ha condannato la vile intimidazione che nella notte fra Natale e Santo Stefano ha fatto esplodere una bomba davanti alla sede della Comunità Progetto Sud  di Lamezia Terme (Catanzaro), in prossimità della sede della FISH Calabria.

Il bersaglio prescelto è altamente simbolico: si tratta infatti di un’autentica concentrazione del miglior volontariato non solo di Lamezia Terme, ma è anche la sede di un centro di accoglienza per minori extracomunitari senza genitori.
Da anni la Comunità Progetto Sud è un polo di attrazione per chi non si arrende, per chi è convinto che la tutela dei diritti umani e le concrete azioni di solidarietà possano essere oltre che una risposta alle necessità concrete, anche un’occasione di rinascita per sconfiggere il degrado e la prepotenza della ‘ndrangheta.
Don Giacomo Panizza, fondatore e instancabile animatore della Comunità, è da qualche tempo sotto scorta, ma qualsiasi precauzione per la sicurezza non è sufficiente, dati i cento fronti di impegno e il buon numero di volontari attivi.

«Serve un sostegno ancora più forte e deciso – ha aggiunto Barbieri – da parte di ogni Cittadino che abbia a cuore la propria collettività e il futuro dei propri figli. Quella calabrese è stata la prima delegazione regionale della FISH e questa ha consentito di porre nell’agenda della Federazione alcuni temi di prioritaria importanza per la Calabria e per l’intero Sud. Quindi chi ha attaccato la Comunità Progetto Sud ha attaccato anche la FISH nella sua interezza».
«Alla FISH Calabria e alla Comunità Progetto Sud – conclude il presidente della Federazione – va tutta la nostra solidarietà che sarà testimoniata da un rinnovato impegno proprio su quei temi». (Ufficio Stampa FISH)

Ufficio Stampa FISH, tel. 06 78851262, ufficiostampa@fishonlus.it.