Quelli che praticano «l’abitar viaggiando»

L’indagine sul rapporto tra turismo e disabilità, curata nel settembre scorso al Salone del Camper di Parma, dal marchio di qualità Village for all (V4A), in collaborazione con la rivista «PleinAir», ha fatto emergere anche elementi niente affatto scontati che fanno luce su tendenze, bisogni e preferenze di chi pratica “l’abitar viaggiando”. «Alla luce dei risultati di quell’indagine – commenta Roberto Vitali, presidente di Village for all – è chiaro che esiste una domanda importante alla quale i produttori di camper non stanno prestando attenzione. In tempi di crisi, infatti, le nicchie di mercato devono essere valorizzate, prevedendo soluzioni di qualità caratterizzate da un’accessibilità trasparente che vada bene per tutti»

Giovane in carrozzina entra in un camper tramite sistema di sollevamentoLa vacanza perfetta? Quella in camper! Una risposta che potrebbe sembrare sin troppo ovvia, dal momento che a darla è stato un significativo numero di visitatori del secondo Salone del Camper di Parma del settembre scorso [se ne legga nel nostro sito cliccando qui, N.d.R.]. E tuttavia, l’indagine sul rapporto tra turismo e disabilità, curata da Village for all (V4A)* – il marchio di qualità dei campeggi e dei villaggi turistici che offrono servizi per tutti -, in collaborazione con la rivista «PleinAir», ha fatto emergere anche elementi niente affatto scontati che fanno luce su tendenze, bisogni e preferenze di chi pratica “l’abitar viaggiando”.

Nel numero di «PleinAir», dunque, già in edicola dal 3 gennaio, è stata presentata l’analisi dei dati raccolti, mentre nell’uscita del mese di febbraio si tornerà sul tema con ulteriori informazioni, testimonianze e approfondimenti, parlando inoltre anche dell’evento dedicato al camper accessibile, che sarà organizzato in occasione di Gitando, la fiera del turismo open-air, che da tre anni è anche Gitando.all, l’unico Salone del Turismo e dello Sport Accessibile in Italia.
Come spiega Roberto Vitali, presidente di Village for all, partner della Fiera di Vicenza per l’organizzazione di Gitando, «in concomitanza con la manifestazione, prenderà il via un happening di veicoli accessibili, un’iniziativa aperta a tutti coloro che possiedono un veicolo ricreazionale con adattamenti speciali, disponibili a mettere a disposizione di tutti i visitatori del Salone l’esperienza maturata nel corso dei propri viaggi».
«Alla luce dei risultati dell’indagine svolta a Parma – aggiunge Vitali – è chiaro che esiste una domanda importante alla quale i produttori di camper non stanno prestando attenzione. In tempi di crisi le nicchie di mercato devono essere valorizzate, prevedendo soluzioni di qualità caratterizzate da un’accessibilità trasparente che vada bene per tutti». (Ufficio Stampa Village for all-V4A)

*Village for all (V4A), marchio di qualità del turismo accessibile italiano, è il primo network internazionale di campeggi e villaggi che offrono servizi per tutti, anche per turisti con esigenze particolari, verificati e accompagnati in un cammino di adeguamento strutturale e culturale. Attualmente la rete include trentuno villaggi e campeggi in tutta Italia, offrendo una vasta gamma di alternative al turista che cerca la propria vacanza ideale. V4A è partner della Fiera di Vicenza per l’organizzazione di Gitando, Mostra del Turismo Open-Air, che da due anni è anche Gitando.all, Salone del Turismo e dello Sport Accessibile in Italia. Il network è presieduto da Roberto Vitali, che è referente per il turismo della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e che fa parte della Commissione per il Turismo Accessibile presso il Ministero del Turismo.

I risultati dell’indagine di cui si parla nel presente testo sono disponibili cliccando qui. Per ulteriori informazioni: info@villageforall.net.
Stampa questo articolo