- Superando.it - http://www.superando.it -

Aperto anche ai non vedenti quel corso riconosciuto dal 118

Prove di rianimazione cardiopolmonareÈ senz’altro degno di nota l’iniziativa promossa a Napoli per sabato 21 gennaio dall’UNIVOC locale (Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi), in collaborazione con il Lions Club e il Leo Club Napoli Castel Sant’Elmo, nell’ambito del Progetto Informiamo-Ci, realizzato dalla stessa UNIVOC partenopea un paio d’anni fa (se ne legga la presentazione nel nostro sito cliccando qui).
Si tratta infatti, quasi certamente, del primo corso in Italia di consulenza alla pari sulle manovre di primo soccorso tramite l’utilizzo di defibrillatore semiautomatico, in caso di arresto cardiaco improvviso, aperto a persone non vedenti e ipovedenti.

«Il sostegno delle funzioni vitali e la rianimazione cardiopolmonare, asociata a una defibrillazione precoce – spiega Salvatore Petrucci, presidente dell’UNIVOC di Napoli – salvano la vita a persone in arresto cardiorespiratorio; è quindi fondamentale che la conoscenza e la pratica del trattamento dell’emergenza cardiologica continuino a crescere e a svilupparsi, per migliorare la cosiddetta “Catena della Sopravvivenza”».
Situazioni, quindi, quanto mai importanti, ciò che rende ancor più significativa l’apertura alla conoscenza delle tecniche adeguate, per le persone non vedenti e ipovedenti.

Il corso è gratuito e si articolerà su nove ore complessive, presso la sede dello Sportello Informiamo-Ci di Napoli (Piazza Dante, 89, ore 9), portando alla fine al rilascio di un attestato e del patentino valido su tutto il territorio nazionale, riconosciuto dal 118. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: tel. 081 19915172 – 3, informiamoci@univocdinapoli.org.