- Superando.it - http://www.superando.it -

Come migliorare la comunicazione delle persone con afasia

Disegno di faccina verde con una croce sulla boccaL’attività di intervento sull’afasia in ambito sociale condotta già da alcuni anni dal CIRP (Centro Intervento e Ricerca in Psicologia) della Fondazione Carlo Molo ONLUS di Torino, in collaborazione con il Servizio di Logopedia – Dipartimento di Riabilitazione dell’ASL TO1, prevede tra l’altro l’organizzazione di corsi per caregiver (assistenti di cura) di persone con afasia.
«Si tratta di un’attività – spiegano i promotori – che si propone di aiutare tutti coloro che a vario titolo sono quotidianamente al fianco delle persone afasiche, a ritrovare e ad adottare nuove tecniche di comunicazione, che consentano di superare le barriere di isolamento che questo disturbo porta con sé, con conseguente disagio da parte di coloro che ne sono colpiti direttamente e indirettamente».

Il prossimo appuntamento è in programma per mercoledì 9 maggio, martedì 15 maggio e martedì 5 giugno, articolato su un modulo suddiviso in tre appuntamenti complementari e studiati al fine di ottenere il miglior apprendimento possibile e di poterlo valutare anche a distanza di tempo.
In particolare, durante gli incontri (gratuiti, ma con partecipazione obbligatoria a tutti, presso la sede del CIRP della Fonfazione Molo, in Via Sacchi, 42 a Torino), si forniranno tutte le indicazioni e i consigli utili nella relazione con una persona afasica, sia da un punto vista psicologico che della comunicazione.
Il corso sarà condotto da Stefano Monte, psicologo e psicoterapeuta, coordinatore del CIRP della Fondazione Molo e da Rossella Muò, logopedista del Servizio Logopedia Adulti – Dipartimento di Riabilitazione dell’ASL TO1. (S.B.)

L’afasia e la Fondazione Carlo Molo ONLUS 
L’afasia è una forma di disabilità che subentra in seguito a ictus, emorragia cerebrale o trauma cranico, colpendo la sfera del linguaggio parlato, compreso, letto e scritto, senza però che le lesioni subite alterino l’intelligenza e la sfera emotiva. Spesso le persone che ne sono affette letteralmente “scompaiono” a livello sociale e relazionale.
Costituita da Maria Teresa Molo nel 1993, la Fondazione Carlo Molo ONLUS ha sede a Torino e nasce come “associazione di ricerca”, con l’intento di applicare la ricerca scientifica al campo della psicologia cognitiva. Dal 2000 porta avanti il Progetto Afasia, attuando percorsi riabilitativi che si sviluppano secondo le più innovative ricerche internazionali nel settore.

Per ulteriori informazioni: CIRP (Centro Intervento e Ricerca in Psicologia) della Fondazione Carlo Molo ONLUS, tel. 011 5096230, centro.cirp@libero.it.