Lo sport per il benessere e l’autonomia delle persone con disabilità

Se ne parlerà il 12 maggio a Lecco, nel corso di un convegno che coinvolgerà anche numerose associazioni sportive della zona, e in cui prenderanno la parola alcuni esperti, affrontando una serie di aspetti medici e sociali legati alla pratica dello sport da parte delle persone con disabilità

Collage di attività sportive svolte da persone con disabilitàSi chiama semplicemente Sport e disabilità ed è organizzato dall’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco, in collaborazione con il Lions Club Lecco San Nicolò e con il patrocinio, tra gli altri, della LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), il convegno che si terrà sabato 12 maggio presso l’Ospedale Manzoni di Lecco (ore 8.45-13).

Dopo i saluti dell’Azienda Ospedaliera ospitante e la presentazione della giornata, la prima sessione – moderata e introdotta dal giornalista Claudio Arrigoni – prevede gli interventi di Michela Inverno, dirigente medico della Struttura Complessa di Neuropsichiatria Infantile dell’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco (Dall’apprendimento motorio attraverso il gioco al movimento come gioco: premessa per la pratica sportiva), Adriana Cassinis, dirigente medico dell’Unità Spinale dell’Azienda Ospedaliera Niguarda di Milano (Sport: percorso verso il benessere e l’autonomia della persona disabile) e Carlo Simone, coordinatore provinciale di Educazione Fisica dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecco (Ruolo della scuola nel promuovere l’attività sportiva del disabile).
Seguirà un’esibizione curata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Freewhite Ski Team di Sestriere (Torino) e successivamente la seconda sessione – moderata da Ottaviano Martinelli e Antimo De Salve – che prevede una tavola rotonda, con il coinvolgimento di numerose associazioni sportive presenti nel territorio lecchese. (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione l’Associazione Freewhite Ski Team.

Stampa questo articolo