Forza ragazzi, conquistiamo l’Europa!

È in corso di svolgimento, fino all’11 giugno in Finlandia, il Campionato Europeo di wheelchair hockey (hockey in carrozzina elettrica) e Antonio Spinelli, presidente della FIWH (Federazione Italiana Wheelchair Hockey), entusiasta dell’alto livello raggiunto dalla Nazionale Italiana in quest’ultimo periodo, non ha dubbi: «Centreremo un importante traguardo»

La Nazionale Italiana di wheelchair hockey ai Campionati Europei del 2012

La Nazionale Italiana di wheelchair hockey, che partecipa ai Campionati Europei in Finlandia

C’è entusiasmo nelle parole di Antonio Spinelli, presidente nazionale della FIWH (Federazione Italiana Wheelchair Hockey), volato nei giorni scorsi in Finlandia per raggiungere i giocatori della Nazionale Italiana e sostenerli in questi giorni di gara che li aspettano a Nastola, nell’ambito dei Campionati Europei di wheelchair hockey (hockey in carrozzina elettrica).
«L’ultimo raduno di Lignano Sabbiadoro (Udine) – dichiara Spinelli -, tenutosi poco prima della partenza per gli Europei, mi ha dato una certezza: questo è davvero un grande gruppo, questa è una squadra che può andare lontano. Una crescita esponenziale dei ragazzi, grazie a qualche necessario nuovo innesto e allo straordinario lavoro svolto dal commissario tecnico Michele Fierravanti, al suo debutto ufficiale in una competizione di così grande prestigio. Il mister è riuscito a portare quella dose necessaria di “cattiveria” agonistica che mancava e l’equilibrio in una squadra prima troppo spesso in balia del singolo e dell’avversario. Oggi invece mi sono trovato davanti a un gruppo solido, compatto, coeso che mi dà ampie garanzie e la certezza che centreremo un importante traguardo. Forza ragazzi, conquistiamo l’Europa!».

La squadra azzurra è composta da due portieri (Sonia Veres e Gianluca Cantalini), due stick (Marco Ferrazza e Giuseppe Sanfilippo) e sei mazze (Tiziano Fattore, Mattia Muratore, Claudio Salvo, Tommaso Liccardo, Andrea Ronsval e Giovanni D’Aiuto).
L’allenatore Fierravanti, che nell’ultimo ritiro si è concentrato sulle rifiniture organizzative relative alle questioni tecniche legate alle carrozzine, ma anche sull’analisi delle squadre avversarie e soprattutto sull’affiatamento dei nostri, punta ora a salire sul podio, il più in alto possibile, pur sapendo che alcune squadre daranno all’Italia molto filo da torcere. In particolare l’Olanda, data per favorita e scesa già in campo per il suo primo match in uno stato di forma strepitoso, avendo regolato la Svizzera addirittura per 17 a zero. Altro temutissimo e tradizionale avversario è poi la Germania, anch’essa partita “alla grande”, con una vittoria per 12 a 1 sulla Slovenia.
Ed è proprio contro la Slovenia che l’Italia sta per esordire in questi Europei 2012, con una partita in cui la nostra Nazionale si sente forte e che proprio per questo non può permettersi di sbagliare, pena una demoralizzazione da superare poi nel più breve tempo possibile.

Intanto, tutto in Finlandia sta procedendo bene, a partire dalla cerimonia di inaugurazione, svoltasi sullo stesso campo che ora sta vedendo disputarsi le prime partite, la Pajulahti Sport Hall. Oltre ai saluti delle autorità locali e dei rappresentanti delle organizzazioni sportive, hanno avuto successo le due esibizioni del giovanissimo cantante Tuukka Ojala e del performer finnico di arti marziali e danza con il fuoco Elmeri Rantalainen. Anche i controlli tecnici sono terminati e le prime partite hanno potuto avere regolare svolgimento.
Ora, dunque, attendiamo il primo risultato italiano contro la Slovenia e aggiungiamo la nostra voce a quella di Spinelli: «Forza ragazzi, conquistiamo l’Europa!».

Stampa questo articolo