Vietato vietare l’accesso

Due giorni tutti dedicati all’accessibilità in mare e all’inclusione sociale delle persone con disabilità: sono quelli organizzati per il 9 e 10 giugno a Civitavecchia (Roma), denominati appunto “Vietato vietare l’accesso”, a cura dell’Associazione Amici della Darsena Romana, che saranno incentrati principalmente su un convegno, il 9 giugno, e l’indomani sull’inaugurazione di un ponte sospeso per l’accessibilità

Locandina dell'iniziativa "Vietato vietare l'accesso"Un convegno sull’accessibilità in mare e sull’inclusione sociale delle persone con disabilità (9 giugno, Sala Conferenze, Forte Michelangelo, ore 9-12.30), in occasione dell’inaugurazione di un ponte sospeso per l’accessibilità al diporto delle persone in carrozzina (10 giugno, Molo San Teofanio, ore 9): saranno questio i momenti principali della due giorni di Civitavecchia (Roma), denominata Vietato vietare l’accesso, organizzata per sabato 9 e domenica 10 giugno  dall’Associazione Amici della Darsena Romana – Circolo Nautico di Civitavecchia, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia.

Degli Amici della Darsena Romana, il nostro sito ha già avuto occasione di occuparsi ampiamente a suo tempo, soffermandosi sul libro di Giovanna Caratelli Nessuno resti a terra, ove si racconta sostanzialmente la storia dell’Associazione – diventata ONLUS nel 2007 -, nella quale, da più di dieci anni, operai, impiegati, infermieri, insegnanti, medici, carpentieri, pensionati di età diversa hanno iniziato a portare per mare persone provenienti dalle comunità per tossicodipendenti o per disabili.
Un’iniziativa pionieristica di “velaterapia”, nata spontaneamente e cresciuta nel tempo che grazie al volontariato di tanti, è diventata un punto di riferimento per le strutture sanitarie del Lazio e della Toscana, fino ad arrivare anche al restauro di una vecchia barca a vela abbandonata e ormai decrepita, riportata in vita e oggi a disposizione di chi frequenta l’Associazione.
Ciò che era nato, quindi, nell’ambito del Circolo Nautico di Civitavecchia, per promuovere soprattutto attività sportive e culturali, si è orientato sin dall’inizio su attività finalizzate all’inclusione di persone con disabilità, sia fisiche che psichiche o con disagio sociale.

Come detto, il convegno e l’inaugurazione del ponte sospeso accessibile costituiranno i due eventi principali di Vietato vietare l’accesso, ma sono anche previste, tra l’altro, una visita guidata al Castello e al Museo di San Severo, una gara di pesca e una serata musicale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@amicidarsenaromana.org.
Stampa questo articolo