Il Giro di handbike riparte da Somma Lombardo

E in tale occasione verrà anche presentato il Trofeo Assoluto, che premierà da quest’anno i vincitori della Maglia Rosa maschile e femminile, consistente in una scultura di Roberto Caccin, dal significativo valore simbolico. Successivamente la kermesse tornerà nel mese di luglio, con tre importanti appuntamenti, il primo dei quali in Friuli Venezia Giulia

Tornerà domenica 10 giugno, con la tappa di Somma Lombardo (Varese) (4° Gran Premio “Mariangela con Noi“), il  Giro d’Italia di Handbike, che avevamo lasciato all’inizio di maggio a Desenzano del Garda (Brescia). Locandina della tappa di Somma Lombardo del Giro d'Italia di Handbike 2012E in tale occasione verrà anche presentato il Trofeo Assoluto, che da quest’anno premierà i vincitori delle classifiche generali maschile e femminile.
«Siamo entusiasti – dichiarano in tal senso i rappresentanti del Comitato Organizzatore -, questo premio ci voleva! Si tratta di una novità per noi e finalmente della possibilità di poter suggellare il successo di un atleta che andrà ad ottenere il titolo di vincitore assoluto del Giro d’Italia di Handbike, il “campione dei campioni”! Vogliamo ringraziare per questo soprattutto Roberto Caccin, per averci voluto offrire un’opera che non vediamo l’ora di svelare, trofeo in cui è racchiusa l’enfasi e l’essenza del nostro Giro».
Artigiano artista già noto per le sue opere, Caccin dichiara di avere accettato con entusiasmo l’onore e l’onere di realizzare il Trofeo, «nel quale – spiega – ho cercato di esprimere al meglio tutto il significato di questa importante manifestazione. Il mio intento è quello di rappresentare questa forza e dinamismo atletico e il forte coinvolgimento emozionale attraverso una scultura che darà l’immagine di un’Italia in continuo movimento evolutivo e dove gli handbikers (atleti stilizzati) scatenano la volata finale».

Queste le Maglie Rosa nelle varie categorie, alla ripartenza del Giro che, lo ricordiamo, è organizzato dall’Associazione Giro d’Italia di Handbike, in collaborazione con l’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro), l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla),  Sicurezza&Lavoro e Rai News: Davide Giozet (MH1.1), Federico Villa (MH1.2), Paolo Cecchetto (MH2), Raimund Thaler (MH3), Diego Colombari (MH4), Monica Borelli (WH1), Francesca Fenocchio (WH2) e Valeria Corazzin (WH3).
Tre le tappe finora disputate, a Cinquale Montignoso (Massa Carrara), Montalto di Castro (Viterbo) e Desenzano del Garda (Brescia), mentre quella prevista per il 13 maggio a Casale Monferrato (Alessandria) è stata rinviata al 2 settembre.
Dopo quella di Somma Lombardo, quindi, restano ancora le tappe del 15 luglio a Castions di Zoppola (Pordenone), del 21 luglio a Olgiate Olona (Varese), del 22 luglio a Cermenate (Como), del 29 luglio a Verona, del 2 settembre, come detto, a Casale Monferrato e del 23 settembre a Sulmona (l’Aquila). (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: comunicazione@girohandbike.it.
Stampa questo articolo