Campania: basta con la politica dell’abbandono!

Immobilismo, mancate risposte e servizi inadeguati nei confronti dei Cittadini con disabilità e delle loro famiglie: numerose associazioni napoletane di persone con disabilità concordano sulla necessità di rispondere a una situazione sempre più insostenibile e come tante altre Regioni italiane, avviano una serie di iniziative di mobilitazione, a partire da un presidio promosso per il 20 giugno

Particolare di mano di persona in carrozzina che stringe la ruotaUn lungo e approfondito dibattito ha animato il 13 giugno scorso l’incontro tenutosi a Napoli presso la sede della Lega per i Diritti degli Handicappati, cui hanno partecipato Federico Minutillo, presidente della stessa, Marcello Castiglione dell’Associazione Famiglie Disabili, Mario Estate del Comitato Paraplegici della Campania, Giuseppe Sannino dell’ANIDA (Associazione Nazionale Italiana Diversamente Abili), Claudio Roberti di ENIL Italia (European Network on Independent Living), Salvatore Battista dell’Associazione Abilitando, Domenico Di Renzo, direttore dell’Associazione Senza Barriere, Adele Ciotola della Caritas di Napoli, Raffaele Punzio del settore Politiche sulla disabilità della CGIL, Antonio Salzano, giornalista e blogger e Rosario Savino, neuropsichiatra infantile.
Tutti i presenti hanno concordato sulla necessità di rispondere all’immobilismo, alle mancate risposte e ai servizi inadeguati del Comune di Napoli e della Regione Campania, nei confronti dei Cittadini con disabilità e delle loro famiglie.

Questi, in particolare, i punti su cui si è deciso di concentrare una serie di iniziative di mobilitazione:
– ricostruzione della Consulta H e conseguente elezione da parte di quest’ultime di un Collegio di Garanti per i disabili;
– implementazione qualitativa e quantitativa del servizio di assistenza domiciliare per i soggetti più gravi;
– avvio di un Progetto all’insegna del cosiddetto “dopo di noi”;
– realizzazione di un servizio di trasporto a chiamata;
– avvio anche in Campania dei Progetti di Vita Indipendente;
– rispetto delle normative riguardanti l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità.

Si è deciso quindi di proseguire l’azione rivendicativa con un presidio nei giardini antistanti Palazzo San Giacomo – sede del Comune di Napoli – in programma per mercoledì 20 giugno (ore 9,30), per sensibilizzare mediante un volantinaggio le Istituzioni e tutta la cittadinanza.
All’iniziativa ha aderito senza riserva alcuna anche la Federhand/FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), come segnalato dal presidente di quest’ultima Generoso Di Benedetto. (S.B.)

Ringraziamo Giampiero Griffo per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni: legah@libero.it.

Stampa questo articolo