Il ritorno della “Conquista della felicità”

L’ottava edizione dell’ormai tradizionale rassegna estiva organizzata dall’associazione bolognese degli Amici di Luca prenderà infatti il via il 21 giugno, caratterizzandosi anche quest’anno per i suoi tanti appuntamenti di teatro, musica, lettura e benessere e aprendo ancora una volta alla cittadinanza i battenti della Casa dei Risvegli Luca De Nigris

La Follia Guitar Orchestra

La "Follia Guitar Orchestra", che animerà il concerto bolognese del 21 giugno, nell'ambito della rassegna "La conquista della felicità"

Sta per ripartire La conquista della felicità, la manifestazione promossa dall’associazione bolognese degli Amici di Luca, che per l’ottava volta aprirà a tutti i battenti della propria Casa dei Risvegli Luca De Nigris, la nota struttura innovativa dell’Azienda USL di Bologna, dedicata a persone con esiti di coma, stato vegetativo e le loro famiglie.
Nata nel luglio del 2005 – per iniziativa di Fulvio De Nigris, direttore del Centro Studi per la Ricerca sul Coma degli Amici di Luca e dell’attrice Gloria De Antoni – la rassegna è stata pensata come un progetto di «resistenza civile», utile a produrre «uno sguardo attivo sulla vita» e anche quest’anno comprenderà, fino al 12 luglio, un insieme di appuntamenti tra teatro, musica e lettura, senza mai tralasciare il benessere.
«L’iniziativa – sottolinea Fulvio De Nigris – si è sempre collocata negli anni all’interno delle manifestazioni estive promosse dal Comune di Bologna ed è nata in particolare per creare un “ponte” tra la comunità e la Casa dei Risvegli Luca De Nigris, che ospita al proprio interno anche uno spazio delle arti. Com’è ormai da tradizione, dunque, ogni incontro si comporrà di diversi momenti, per consentire agli abitanti della struttura di aprirsi a una riflessione artistica con chiunque voglia condividerla. La conquista della felicità, pertanto, si colloca a metà strada tra l’offrire un intrattenimento e un intervento di integrazione e di informazione, e sempre più ospita tra i suoi appuntamenti persone legate alla struttura».

L’inizio è previsto dunque per giovedì 21 giugno (Piazza Maggiore, ore 17.30), con il gruppo teatrale “Dopo… di-Nuovo, Gli Amici di Luca”, formato dalle persone dimesse dalla Casa dei Risvegli, persone uscite dal coma che sotto la direzione dell’operatrice teatrale Alessandra Cortesi, inviteranno la cittadinanza a partecipare al Laboratorio aperto, incontro esperienziale, al termine del quale, sull’Open Top Bus della City Red Bus, si rientrerà alla Casa dei Risvegli, per proseguire il programma con il Bosco dei pensieri (ore 19.30) e con il concerto della Follia Guitar Orchestra (ore 21), ensemble diretto da Massimo Alessio Taddia, composto da oltre venti professionisti e amatori della chitarra, sorta di laboratorio permanente di musica, amicizia e comunione creativa, nato da un’idea di Giovanni Maselli che ne è la prima chitarra e il coordinatore insieme a Rita Casagrande.
«La Follia – spiega ancora De Nigris – è un’orchestra diversa da tutte le altre che il mondo musicale conosce. Essa è composta infatti da strumenti a corda, ma a corde pizzicate e in questo singolare e forse davvero un po’ “fantastico” ensemble, si trovano numerosi tipi di chitarre, da quelle a dimensione ed estensione consueta, fino a quelle più piccole, concepite per produrre i registri più acuti, dette requintos. All’altro estremo, infine, vi sono le chitarre basso».

La conquista della felicità proseguirà poi il 28 giugno con il Gruppo Ravenna Poesia e lo spettacolo di giocoleria tecnica e comic, intitolato  Fermi tutti sono io di e con Federico Benuzzi, mentre i successivi appuntamenti – di cui ci occuperemo in seguito – sono previsti per il mese di luglio. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Gli Amici di Luca, tel. 051 6225858, amicidiluca@tin.it.

Stampa questo articolo