Torna la “Skarrozzata” a Bologna

La terza edizione di questa “passeggiata per provare la disabilità” si terrà infatti il 24 giugno, nel capoluogo emiliano, sempre a cura dell’Associazione Macondo Suoni di Sogni, in collaborazione con l’ideatore dell’evento, Enrico Ercolani, pittore bolognese con tetraplegia. E anche questa volta tutti potranno provare cosa significhi muoversi su una carrozzina

Persone che si muovono in molti modi, nel centro di Bologna

Ci si potrà muovere con ogni mezzo, durante la "Skarrozzata" di Bologna

Si potranno utilizzare carrozzine sportive messe a disposizione di chi voglia provare cosa significhi muoversi sulle ruote, oppure partecipare con passeggini, monopattini, tricicli, rollerblade, skateboard e altro ancora: è questa la “filosofia” della Skarrozzata, “passeggiata per provare la disabilità”, che tornerà per la terza volta domenica 24 giugno a Bologna, dopo il successo dell’edizione 2011.
L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Macondo Suoni di Sogni, in collaborazione con l’ideatore dell’evento, Enrico Ercolani, pittore bolognese con tetraplegia, un cui dipinto viene tra l’altro utilizzato per il manifesto dell’iniziativa stessa.

«Anche questa volta – spiegano i promotori – la finalità è soprattutto quella di sensibilizzare la cittadinanza alla diversità e alla disabilità, attraverso un’esperienza diretta e pratica, una passeggiata nell’antico centro di Bologna e anche con l’opportunità di provare cosa significhi muoversi su una carrozzina».
La Skarrozzata 2012 si svolgerà presso lo Stand Giovani d’Arte all’interno della Festa dell’Unità Reno (Parco delle Scuole Medie Dozza, Quartiere Barca, Via Nenni) e inizierà alle 17. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: enricoercolani@gmail.com.

Stampa questo articolo