Un “ponte” tra il turismo accessibile e l’offerta professionale

È ciò che vuol essere il Progetto “Easy Hotel Planet”, ovvero un punto di incontro tra le necessità delle persone con disabilità e l’offerta turistica professionale. L’iniziativa – promossa da lp tour, AUS Niguarda e GuidaViaggi – verrà presentata il 28 giugno a Milano, nel corso di una conferenza stampa

Giovane in carrozzina scende da un fuoristrada, tramite una passerellaSi chiama Easy Hotel Planet ed è un progetto tra profit e no profit per il turismo accessibile, un’occasione per agenzie di viaggi, tour operator e strutture alberghiere per proporsi al meglio nel mercato di questo settore, mirando sostanzialmente a creare un punto di incontro tra le necessità delle persone con disabilità e l’offerta turistica professionale.

Promotori dell’iniziativa sono lp tour, agenzia specializzata per viaggiatori con disabilità, l’AUS Niguarda (Associazione Unità Spinale) e l’agenzia di stampa GuidaViaggi, che la presenteranno nel corso di una conferenza stampa giovedì 28 giugno a Milano (Sala Turismo dell’Unione Commercianti, Corso Venezia, 47, ore 11).
Moderati da Simone Fanti, blogger di InVisibili del «Corriere della Sera.it», interverranno per l’occasione Giovanna Oliva e Nadia Ghiringhelli, rispettivamente presidente dell’AUS Niguarda e responsabile dello Sportello Turismo Accessibile della stessa Associazione, Luigi Passetto, titolare di lp tour e Paolo Bertagni, presidente della casa editrice GuidaViaggi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: comunicazione@ausniguarda.it (Silvia Ferrario); gferrario@givisrl.com (Giovanni Ferrario).

Stampa questo articolo