Il lavoro, la crisi, i diritti

Un’occasione per riannodare i fili di un percorso da condividere con tutte le associazioni e le persone con disabilità e per parlare di diritti spesso negati a queste ultime, come quelli al lavoro e a una vita indipendente. Sarà questo l’incontro organizzato per il 3 luglio a Napoli dalla CGIL, denominato “Lavoro e crisi. I diritti delle persone con disabilità”

Disegno di simbolo del disabile (in giallo) che spezza le catene (su sfondo blu)Partirà dagli Obblighi generali fissati nell’articolo 4 della  Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità («Gli Stati Parti si impegnano a garantire e promuovere la piena realizzazione di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali per tutte le persone con disabilità senza discriminazioni di alcun tipo sulla base della disabilità»), il ricco dibattito in programma per martedì 3 luglio a Napoli (Salone “G. Federico”, Via Torino, 16, ore 9), durante l’incontro denominato Lavoro e crisi. I diritti delle persone con disabilità, iniziativa promossa dalla CGIL del capoluogo campano e in particolare dal Settore Politiche sulla disabilità di tale organizzazione sindacale.
«Sarà l’occasione – spiega Raffaele Puzio del Settore Politiche sulla disabilità di CGIL – per riannodare i fili di un percorso da condividere con tutte le associazioni e le persone con disabilità». «Come CGIL – aggiunge – parleremo poi del diritto al lavoro spesso negato, precludendo anche e soprattutto i percorsi di vita indipendente e di emancipazione dei disabili».

Presieduta da Rosalba Cenerelli, segretaria della CDLM di Napoli (Camera del Lavoro Metropolitana) e introdotta da Raffaele Puzio, la giornata prevede gli interventi della deputata Luisa Bossa, di Marco Esposito, assessore del Comune di Napoli alle Attività Produttive, di Giampiero Griffo, in rappresentanza della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), di Federico Libertino, segretario generale della CDLM di Napoli, di Giovanni Pagano, presidente della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità), di Giuseppe Pagano della struttura sociale NCO (Nuova Cucina Organizzata), di Davide Pastore, presidente di commissione all’INPS di Napoli, di Anna Petrone, consigliera della Regione Campania, di Massimo Ragosta, coordinatore dell’Area Strategica Lavori-Settori Produttivi della Provincia di Napoli e del sociologo Claudio Roberti.
Concluderà i lavori Serena Sorrentino, segretaria confederale della CGIL. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: r.puzio@cgilcampania.it.

Stampa questo articolo