Il Giro di Handbike verso le tappe decisive

Grande presenza di pubblico e tanto entusiasmo hanno fatto da cornice alla tappa di Castions di Zoppola (Pordenone) del Giro d’Italia di Handbike 2012, che ha visto tutte le Maglie Rosa delle varie categorie confermarsi al comando delle classifiche generali. Il ritmo della competizione si fa ora quanto mai serrato, con due tappe ravvicinate previste per il 21 e 22 luglio in Lombardia

Maglie Rosa del Giro d'Italia di Handbike 2012, 15 luglio 2012

Le Maglie Rosa maschili del Giro di Handbike, dopo la tappa di Castions di Zoppola

È sempre più numeroso e caldo il pubblico che segue il Giro d’Italia di Handbike – evento organizzato dall’Associazione Giro d’Italia di Handbike, in collaborazione con l’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro), l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), Sicurezza&Lavoro e Rai News, oltre che con il supporto di Virtual Image, Utensili ABC, Ferroli, PMP e Toshiba – come ha dimostrato anche la tappa friulana di Castions di Zoppola (Pordenone), valida quale settimo Campionato Italiano per Società e organizzata dall’Associazione Sportiva Disabili “Basket e non solo” di Beivars di Udine, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, il patrocinio della Provincia di Pordenone e del Comune di Zoppola.
E sono anche sempre più solide le Maglie Rosa della competizione, mentre qualche cambiamento sostanziale si è avuto nelle classifiche della Maglia Bianca, riservata ai vincitori dei “traguardi volanti” in corsa.

Ad aggiudicarsi dunque la tappa di Castions di Zoppola sono stati Davide Giozet (categoria MH1.1, che è anche Maglia Rosa e Maglia Bianca); Omar Rizzato (MH1.2, che è anche Maglia Bianca, mentre la Maglia Rosa è Federico Villa); Paolo Cecchetto (MH2, che è anche Maglia Rosa, mentre la nuova Maglia Bianca è Saverio Di Bari); Giovanni Achenza (MH3, ove la Maglia Rosa è il confermato Raimund Thaler e la nuova Maglia Bianca è Orazio Fagone); Marco Re Calegari (MH4, che è anche Maglia Bianca, mentre la Maglia Rosa è Diego Colombari); Roberta Amadeo (WH1, che è diventata anche Maglia Bianca, mentre la Maglia Rosa è Monica Borelli); Francesca Fenocchio (WH2, che è anche Maglia Rosa e Maglia Bianca); Valeria Corazzin (WH3, anche lei detentrice sia della Maglia Rosa che di quella Bianca).

Da segnalare che prima della partenza, è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di Valerio Zeffin, giovane promessa del ciclismo tragicamente scomparso nei giorni scorsi in seguito a un incidente stradale.
Alla tappa friulana, infine, era presente anche l’atleta austriaco Klaus Dolleschal che, pur non essendosi classificato per via di una foratura, ha ringraziato il Comitato Organizzatore per l’ottima iniziativa e per l’alto livello organizzativo, da usare come modello per analoghi eventi internazionali.
A questo punto, il ritmo del Giro si fa quanto mai serrato, con un doppio appuntamento previsto per il 21 e 22 luglio, rispettivamente a Olgiate Olona (Varese) e a Cermenate (Como) (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: comunicazione@girohandbike.it.

Stampa questo articolo