Anche la Pimpa contro le barriere

Infatti, un disegno della celebre cagnolina a pois creata da Altan, dedicato alle barriere architettoniche, è stato apposto sulle magliette donate ai bimbi delle scuole elementari di Udine e Cividale del Friuli, che hanno partecipato al bel progetto denominato “La città accessibile, la città di tutti”, promosso dalla UILDM di Udine (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), in collaborazione con il Comune della città friulana

Disegno di Altan della Pimpa, dedicato alle barriere architettoniche

Il disegno della Pimpa realizzato da Altan e apposto sulle magliette donate ai bimbi delle scuole di Udine

Anche la Pimpa si schiera contro le barriere architettoniche. Il disegno, infatti, della celebre cagnolina a pois creata da Altan, che solleva un bambino oltre un gradino, compare sulle magliette regalate a quasi trecento bambini delle scuole primarie di Udine e Cividale del Friuli che hanno partecipato al progetto La città accessibile, la città di tutti.
L’iniziativa, promossa dalla UILDM di Udine (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), in collaborazione con l’Ufficio Agenda 21 e i Servizi Educativi del Comune del capoluogo friulano, si proponeva di avvicinare in modo ludico e attivo i piccoli Cittadini al tema dell’integrazione delle persone con disabilità, esemplificato da quello delle barriere architettoniche.
La proposta ha raccolto l’adesione di quattro scuole udinesi (Rodari, Nievo, Mazzini e Bearzi) e di una di Cividale (Manzoni), con il coinvolgimento di ben quindici classi, dalle prime alle quinte. Al centro del progetto didattico c’erano una serie di “lezioni” con la partecipazione di una persona con disabilità in carrozzina con cui i bambini hanno potuto confrontarsi direttamente.

Per l’occasione, la UILDM locale ha realizzato e fornito alle maestre del materiale didattico originale composto, tra l’altro, da una dispensa illustrata sul tema delle barriere architettoniche (La città di Federico, con disegni di Giovanni Valente), da alcuni giochi realizzati su supporto cartaceo e computer e da due modelli di schede semplificate per la rilevazione dell’accessibilità alle persone in carrozzina di un edificio e di un percorso.
Uno degli incontri con le classi è sempre stato dedicato alla “visita virtuale” della mostra fotografica sul tema delle barriere architettoniche Questa è la mia città, realizzata dalla UILDM in collaborazione con il Comune di Udine ed esposta alla Galleria Modotti nell’ottobre del 2011 [se ne legga ampiamente anche nel nostro sito, N.d.R.]. Inoltre, con la collaborazione dei docenti, gli alunni sono stati coinvolti attivamente nella rilevazione di barriere architettoniche nei luoghi da loro frequentati e hanno prodotto una serie di elaborati (disegni, racconti, manifesti pubblicitari e persino un gioco), che hanno partecipato al concorso collegato al progetto didattico.
Alla fine dell’anno scolastico, nelle scuole coinvolte, si sono svolte le cerimonie di premiazione, durante le quali, come detto all’inizio, è stata donata a tutti i bambini una maglietta con un disegno regalato per l’occasione da Francesco Tullio Altan alla UILDM di Udine.
Una parte dei lavori dei bambini degli istituti è stata raccolta in una pubblicazione stampata dal Comune di Udine, con i saluti del sindaco Furio Honsell, e dell’assessore alla Pianificazione Territoriale Mariagrazia Santoro. Tutti gli elaborati e le foto che testimoniano la buona riuscita del progetto, invece, si potranno vedere a breve sul sito dell’Associazione friulana (Luca Pantaleoni)

Per ulteriori informazioni: segreteria@uildmudine.org.

Stampa questo articolo