- Superando.it - http://www.superando.it -

Un servizio basato sull’accessibilità universale

Immagine di Buonconvento (Siena)

Un’immagine di Buonconvento, presso Siena, dove ha sede il Laboratorio per l’Accessibilità Universale

La Legge 65/10 della Toscana ha attribuito alle Province della Regione le attività di «accoglienza, informazione turistica e diffusione della conoscenza sulle caratteristiche dell’offerta turistica del territorio provinciale». In tale nuovo contesto normativo, la Provincia di Siena – che presiede a un territorio di grande valore storico, artistico, culturale e ambientale, riconosciuto internazionalmente – ha deciso di definire una serie di politiche specifiche, per la promozione territoriale integrata, all’insegna del marchio “Terre di Siena”, con un massiccio investimento anche sulla comunicazione telematica.
Assume quindi ulteriore significato – all’interno del sito internet di “Terre di Siena” – il settore del “Turismo per tutti”, recentemente avviato, basato su concetti di accessibilità universale alle persone con disabilità e a tante altre categorie di Cittadini, plasticamente sintetizzabile nella formula adottata all’interno delle Sezioni Dove mangiare e Dove dormire, ove cioè si segnalano «gli operatori più attenti alle esigenze ed alle necessità di ogni tipo di ospite».

Informazioni utili, servizi (trasporti, parcheggi, servizi igienici), eventi e anche una serie di iniziative specifiche nella sezione denominata Pensato per te, con itinerari tattili e olfattivi (Orto Botanico), aperti a tutti (Orto de’ Pecci), dedicati specificamente a persone non vedenti e ipovedenti (Biblioteca degli Intronati), in chiave musicale (Turismo dei Suoni), all’interno di una città «sempre più senza barriere» (Siena per tutti), con la presentazione dell’Ufficio Disabilità dell’Università e molto altro ancora, senza dimenticare il Laboratorio per l’Accessibilità Universale del Comune di Buonconvento, giustamente presentato come «il “luogo ideale” in cui lavorare per dare dignità culturale, sociale e giuridica all’affermazione dei diritti umani delle persone con disabilità, studiando e progettando con rigore scientifico soluzioni tecniche e buone prassi capaci di trasformare la realtà alla luce delle nuove forme di accessibilità globale».

Un servizio, quindi, molto interessante – soprattutto per la filosofia di reale “accessibilità universale” che lo anima – e degno di essere proposto come modello per tante altre realtà locali del nostro Paese. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: www.turismopertutti.terresiena.it (Annarita Valeriani).