Mostrami l’inclusione!

Si chiama così il concorso internazionale organizzato da End Exclusion, progetto dell’Unione Europea che lavora per assicurare il rispetto dei diritti umani delle persone con disabilità. Fino al 16 settembre, tutti i giovani dai 12 ai 26 anni potranno partecipare con video, file audio, disegni o vignette su temi riguardanti appunto l’inclusione delle persone con disabilità

Logo del concorso "Show Me Inclusion"Si chiama End Exclusion ed è un progetto dell’Unione Europea che crede nelle potenzialità delle persone con disabilità e che lavora per assicurare il rispetto dei loro diritti umani. «Nella lotta alla povertà – si legge tra l’altro nel sito dell’iniziativa – noi dobbiamo includere anche le persone con disabilità».
E tra le idee recentemente lanciate da End Exclusion – con il sostegno, tra gli altri, dell’IDDC (International Disability and Development Consortium) e di Inclusion Europe – vi è anche quella del concorso internazionale Show Me Inclusion (“Mostrami l’inclusione”), rivolto a tutti i giovani dai 12 ai 26 anni e aperto fino al 16 settembre.

In sostanza i partecipanti potranno creare video, file audio, disegni e vignette su temi quali l’inclusione delle persone con disabilità nella vita quotidiana, l’importanza dell’inclusione, le potenzialità delle persone con disabilità o i diritti di queste ultime nell’ambito della lotta generale alla povertà.
«L’idea – dichiarano i promotori – è chiaramente quella di diffondere sempre più, presso l’opinione pubblica, il concetto che le persone con disabilità sono come tutti gli altri». In tal senso i vincitori – che verranno decisi da una giuria internazionale e resi noti il 17 ottobre, Giornata Mondiale per l’Eliminazione della Povertà – potranno contare sulla realizzazione professionale delle loro opere, che verranno poi utilizzate in tutto il mondo come strumenti di sensibilizzazione. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: www.endexclusion.eu/contest.

Stampa questo articolo