Autismi: insieme per conoscere e agire

Si chiama così il convegno promosso a Verona dall’Associazione ANTS, per i giorni dal 6 all’8 settembre, durante il quale verrà fatto il punto sulle “Linee di Indirizzo per l’Autismo della Regione Veneto”, presentate nel luglio scorso. Sempre nel Veneto, poi, sono in programma anche, tra ottobre e novembre a Vicenza, tre incontri formativi sull’autismo ad alto funzionamento, a cura dell’ANGSA Regionale

Bimba di profilo che soffia su un fioreÈ in programma da giovedì 6 a sabato 8 settembre a Verona (Auditorium Aptuit, Via Alessandro Fleming, 4) il convegno denominato Autismi: insieme per conoscere e agire, promosso dall’Associazione ANTS di Lugagnano di Sona (Verona), in collaborazione anche con F.A.N.T.A.Si.A., la Federazione delle Associazioni Nazionali a Tutela delle Persone con Autismo e Sindrome di Asperger.
«L’espressione clinica e comportamentale degli autismi – scrivono gli organizzatori nella presentazione dell’iniziativa – è ampia e richiede agli addetti ai lavori un continuo aggiornamento riguardo alle cure e alle strategie di intervento. L’elemento comune a tutte le forme di disturbo autistico è l’incapacità di interpretare il pensiero altrui e modulare il comportamento a seconda dei diversi contesti ambientali e sociali. Il quadro clinico che ne consegue è rappresentato dal deficit di interazione sociale. Lo scopo principale del convegno di settembre è quello di presentare le novità in ambito scientifico e le opportunità di ricerca, offrendo al tempo stesso un’opportunità di condivisione delle buone prassi psicoeducative per la famiglia, la scuola, gli interventi abilitativi e la presa in carico. Inoltre l’evento vuole essere un’occasione di confronto riguardo alle strategie e all’organizzazione dei Servizi Socio-Sanitari coinvolti nella diagnostica e nella presa in carico dei soggetti affetti da autismo».
Ricerca Not for Profit e autismo: nuove prospettive ed opportunità, La scuola per l’autismo: modelli e buone prassi e La rete dei servizi: linee guida e programmi per l’autismo: questi i temi delle tre giornate di lavoro, l’ultima delle quali sarà moderata tra l’altro da Lorenzo Rampazzo del Servizio Tutela Mentale della Regione Veneto, che farà il punto sulle Linee di Indirizzo per l’Autismo della Regione Veneto, presentate nel luglio scorso, la cui definitiva approvazione è prevista proprio per il mese di settembre prossimo.

Sempre in ambito di autismo e sempre nel Veneto, sono previsti poi a Vicenza (Aula Magna del Liceo Quadri, Via Carducci, 17), tra ottobre e novembre, tre incontri formativi sul tema Autismi: la forma ad alto funzionamento, interpretazioni e cure, curati in questo caso dall’ANGSA Veneto (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), nell’ambito del progetto pluriennale di partenariato L’educazione della persona con autismo e DGS nel lavoro di rete, in collaborazione con l’ANGSA Nazionale, con Autismo Triveneto, con la Fondazione Brunello, il Gruppo Provinciale per l’Autismo di Vicenza, le Aziende ULSS 4 Alto Vicentino e 6 Vicenza e l’Ufficio Scolastico Territoriale di Vicenza del Ministero di Istruzione, Università e Ricerca.
«Se per l’autismo a basso e medio funzionamento – spiega Sonia Zen Rusticali, presidente dell’ANGSA Veneto – è impellente l’organizzazione di progetti abilitativi per il grave impatto sociale, le persone con autismo ad alto funzionamento hanno una disabilità mimetica, proprio perché in grado di parlare, di svolgere il programma scolastico con discreto successo, per cui molto spesso non ricevono una diagnosi e un programma abilitativo sociale adeguato, rischiando di aggravare la loro disabilità, i comportamenti disadattivi e le stereotipie».
Con i tre incontri autunnali, dunque – che si terranno esattamente venerdì 5 ottobre, venerdì 26 ottobre e venerdì 9 novembre, rivolgendosi agli operatori dei servizi specialistici pubblici e privati, a quelli del territorio, a insegnanti, genitori e a chiunque si prende cura di persone con autismo ad alto funzionamento – ci si propone di fornire ulteriori informazioni e di ampliare le conoscenze riguardo alla gestione di tali problemi. (S.B.)

Al convegno del 6-8 settembre (partecipazione gratuita, salvo per chi chiede i crediti ECM), ci si può iscrivere entro il 4 settembre. Per informazioni: info@ants-onlus.it.
Agli incontri formativi di ottobre e novembre (partecipazione gratuita per tutti), ci si può iscrivere invece entro il 30 settembre. Per informazioni: angsaveneto@libero.it.

Stampa questo articolo