Turismo equestre e turismo accessibile in Abruzzo

È certamente un segnale positivo che anche nell’ambito di manifestazioni legate ad ambienti apparentemente “lontani” dai temi della disabilità e dell’accessibilità, come l’“Equiraduno Regionale” promosso dalla FISE Abruzzo (Federazione Italiana Sport Equestri), venga invitato un esperto con disabilità a parlare di turismo accessibile. Accadrà il 1° settembre, durante un incontro-dibattito a Pescasseroli (l’Aquila)

Immagine panoramica di Pescasseroli

Un’immagine panoramica di Pescasseroli (l’Aquila), dove si terrà l’incontro-dibattito del 1° settembre

Ci sarà spazio anche per il turismo accessibile, nell’ambito dell’Equiraduno Regionale promosso dalla FISE Abruzzo (Federazione Italiana Sport Equestri), in collaborazione con il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e con il Comune di Pescasseroli (l’Aquila), per i giorni dal 31 agosto al 2 settembre.
All’incontro-dibattito in programma sabato 1° settembre (ore 16.30), presso il Centro Visite del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise di Pescasseroli, denominato Il turismo equestre in Abruzzo: prospettive e programmi, è stato infatti invitato anche Camillo Gelsumini, disability manager e presidente della Sezione di Pescara-Chieti della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), che si soffermerà sul tema Il turismo accessibile: quali prospettive in Abruzzo.
Tra gli altri temi dell’incontro, Le ippovie nella Regione Abruzzo; Il turismo equestre nelle prospettive della FISE: un progetto per lo sviluppo del turismo equestre in Abruzzo; Il codice della strada e la responsabilità civile in caso di incidenti legati all’attività equestre.

Si tratta di un positivo segnale di interesse, da parte di un ambiente apparentemente “lontano” dai temi legati alla disabilità e all’accessibilità, che riteniamo certamente degno di nota. (S.B.)

Per ulteriori informazioni sull’Equiraduno Regionale abruzzese: fise.abruzzo@tin.it.

Stampa questo articolo