IntegrARTE: perché la cultura è per tutti

È un bell’evento, il Festival “IntegrARTE”, anche perché sarà la prima manifestazione del genere dedicata in Svizzera all’arte integrata, che intende affermarsi come spazio creativo, ove possano esprimersi compagnie teatrali, di danza e band musicali, composte sia da persone “normodotate” che con disabilità. L’appuntamento è a Lugano, per i giorni dal 6 al 9 settembre

Locandina del Festival "IntegrARTE"Il Canton Ticino offre numerose opportunità di visibilità agli artisti della regione. Esistono infatti festival musicali, rassegne teatrali, eventi pubblici e privati che garantiscono a musicisti, attori, ballerini ed altri artisti la possibilità di fare apprezzare le proprie esibizioni. Per le persone con disabilità, invece, è assai più difficile esporre il proprio talento in modo oggettivo e professionale. In genere, infatti, gli artisti con disabilità vengono inseriti prettamente in cerchie autoreferenziali e in questo modo l’integrazione risulta marginale.
Per questo motivo IntegrARTE, il primo festival in Svizzera dedicato all’arte integrata, vuole affermarsi quale spazio creativo nel quale possano esprimersi e mettersi in scena compagnie teatrali, di danza e band musicali composti da persone abili e disabili. Oltre a proporre un’opportunità per gli artisti, la manifestazione vuole anche rappresentare un luogo di scoperta, sensibilizzazione e avvicinamento del pubblico alla realtà della disabilità fisica, sensoriale e psichica.

IntegrARTE è organizzato dalla FTIA (Federazione Ticinese Integrazione Andicap), dall’Associazione Teatro Danz’Abile e dall’ASRIM (Associazione della Svizzera Romanda e Italiana per le Miopatie), organizzazioni che hanno quale obiettivo l’integrazione della persona con disabilità attraverso ogni risvolto sociale e culturale.
Dal 6 al 9 settembre, dunque, presso il Teatro Foce di Lugano, sarà possibile per il pubblico assistere a rappresentazioni teatrali e di danza, nonché prendere parte – sabato 8 in fondo a Via Foce, sul prato antistante il lago – alla serie di grandi concerti all’aperto, dove si esibiranno, tra gli altri, i Green Onions, la band del consigliere di Stato Manuele Bertoli e gli ZonaSun.
Oltre alla musica, accanto al palco di MusicAbile, sarà inoltre possibile incontrare le postazioni di associazioni impegnate per l’integrazione delle persone con disabilità, sul territorio ticinese.
Tutti gli interessati, infine, potranno, domenica 9, prendere parte a una serie di workshop dedicati alla danza, il primo dei quali tenuto da Laura Banfi, insegnante di danceability, tecnica creata per consentire l’espressione tra persone disabili in carrozzina e persone normodotate. Il secondo, invece, sarà un atelier di danza integrata, condotto da Cristiana Zenari e dedicato a persone sia normodotate che con qualsiasi tipo di disabilità.

IntegrARTE è stato riconosciuto tra i progetti d’integrazione sostenuti dall’Ufficio Federale Svizzero per le Pari Opportunità delle Persone con Disabilità. (Daphne Settimo)

Per ulteriori informazioni: daphne.settimo@ftia.ch, info@teatrodanzabile.ch.

Stampa questo articolo