Autonomia personale in un contesto di turismo sociale

Una bella esperienza di autonomia personale e di crescita culturale, in un contesto di turismo sociale, è il Progetto GiRare Mangiando, opportunità offerta a Venezia, fino al 6 settembre, a quattro persone affette da una malattia metabolica rara, da parte dell’Impresa Sociale UNIAMO-Goldin, “braccio operativo” di UNIAMO-FIMR, la Federazione Italiana Malattie Rare

Un'immagine della Regata Storica di Venezia del 2012

Anche la Regata Storica svoltasi a Venezia, è stata a fianco dell’iniziativa dell’Impresa Sociale UNIAMO-Goldin: quest’ultima, infatti, ha sostenuto i due giovani regatanti Alessandro Vianello e Daniele Peditto (che hanno vogato con il logo di Fantàsia), mentre i famosi fratelli Busetto hanno concorso con il logo di UNIAMO-FIMR sui gondolini

È in corso di svolgimento, e lo sarà fino al 6 settembre a Venezia, la prima edizione del progetto denominato GiRare Mangiando, iniziativa promossa dall’Impresa Sociale UNIAMO-Goldin – braccio operativo di UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare) – nata per offrire un percorso informativo di vita indipendente all’interno di un contesto di turismo sociale per persone affette da una malattia metabolica rara.
Si tratta in sostanza di un percorso formativo che mette a disposizione di queste ultime la possibilità di un soggiorno a Venezia, nell’appartamento dell’Impresa Sociale UNIAMO-Goldin, con la facilitazione del Ristoro Fantàsia* per i pasti e un programma di attività culturali sul territorio, che hanno già incluso la visione della Regata Storica – grazie ai posti  offerti dall’Assessorato Comunale alle Politiche Sociali sulla tribuna comunale in Erbaria – e che comprenderanno le visite ad alcuni dei tesori della città, da Palazzo Ducale alla Fondazione Guggenheim, dal Teatro della Fenice al Museo del Ghetto e alla Biennale di Architettura.

I giovani partecipanti, coadiuvati dagli operatori sanitari dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, – che ha già realizzato un’iniziativa analoga con il Progetto MAlattie raRE NOSTRUM, insieme alla Fondazione Tender To Nave Italia ONLUS, cui UNIAMO Goldin ha preso parte – e dagli operatori di Fantàsia, stanno dunque sperimentando un percorso di vita indipendente all’interno dell’appartamento, partecipando alla preparazione dei pasti nella cucina del Ristoro Fantàsia e alla gestione della sala e della cucina stessa, e vivendo, inoltre, un’esperienza turistica in un territorio più unico che raro. GiRare Mangiando, infatti, è focalizzato sugli aspetti educativi per la gestione della dietoterapia e delle autonomie personali in un contesto di turismo sociale, quale iniziativa pilota da estendere auspicabilmente ad altri contesti delle Malattie Rare, sempre usufruendo delle strutture messe a disposizione dell’Impresa Sociale UNIAMO-Goldin. (S.B.)

*Nel Laboratorio Ristoro Fantàsia (Venezia, Castello 3911, zona Bragora), le persone con disabilità e/o svantaggiate, al primo approccio lavorativo, hanno la possibilità di un inserimento socio-terapeutico, con l’affiancamento di un educatore/tutor che li segue nelle fasi dell’apprendimento delle attività necessarie alle normali esigenze di un locale di ristori. Vi si volgono stage e tirocini per persone con disabilità e/o svantaggiate già in possesso dei prerequisiti lavorativi e vi vengono assunte – nella forma di Borsa Lavoro, con gettone di presenza e orario ridotto – persone che possono esprimere le proprie abilità in misura molto parziale, oppure, dove possibile, procedendo con l’assunzione in forma completa a orario part-time e con regolare contratto di lavoro.
Fantàsia offre infine anche un luogo di ospitalità per persone affette da Malattie Rare e per i loro familiari, vale a dire l’
Appartamento Fantàsia.

Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa UNIAMO-FIMR, serena.bartezzati@uniamo.org (Serena Bartezzati).

Stampa questo articolo