Prima buone informazioni, poi tutti in campo per la SLA

Sarà infatti preceduta da una serata informativa – prevista per il 7 settembre a Remanzacco (Udine) e promossa dalla locale Sezione dell’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) – la partita di calcio del 12, tra le “Stelle Bianconere” dell’Udinese e l’8° Reggimento Trasporti, nell’ambito di una manifestazione denominata appunto “Tutti in campo per la SLA”

Fabio Baldas

Anche Fabio Baldas, già arbitro internazionale di calcio, parteciperà alla manifestazione del 12 settembre a Remanzacco (Udine)

Parteciperanno Laura Largajolli Toffolutti, presidente dell’AISLA Friuli Venezia Giulia (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica), Delia D’Amico, neurologa dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Udine e Barbara Porcella della Comunità Piergiorgio – esperta in ausili informatici destinati ai malati di sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e responsabile del magazzino regionale di tali apparecchiature – alla serata informativa di Remanzacco (Udine), in programma per venerdì 7 settembre (Sala Consigliare, ore 21), tutta dedicata alla sclerosi laterale amiotrofica, la grave malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce i motoneuroni, ovvero quelle cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria.

L’incontro farà da preludio alla manifestazione denominata Tutti in campo per la SLA, che mercoledì 12 settembre, sempre a Remanzacco (Campo Sportivo Morandini, ore 19), proporrà una partita di calcio tra le “Stelle Bianconere” dell’Udinese e l’8° Reggimento Trasporti, insieme a Francesco Maccariello, malato di SLA e appartenente al Reggimento stesso.
A tale evento parteciperanno anche alcuni giocatori della prima squadra di Serie A dell’Udinese e l’arbitro triestino Fabio Baldas, già direttore di gara internazionale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: AISLA Friuli Venezia Giulia, lelly_dalfari@hotmail.com.

Stampa questo articolo