Lo spread dei diritti

Si chiama appunto “Servizi e Cittadini: lo spread dei diritti”, la XII Relazione Annuale di PIT Servizi, iniziativa avviata nel 1998 da Cittadinanzattiva, per fornire gratuitamente informazione e consulenza ai Cittadini, in ambito di energia, pubblica amministrazione, servizi assicurativi, bancari, postali, delle telecomunicazioni e del trasporto. La presentazione è in programma per il 13 settembre a Roma

Realizzazione grafica con due frecce divergenti. Su quella sopra la scritta "diritti", su quella sotto la scritta "crisi"Qual è lo stato dei servizi pubblici in Italia visti dai Cittadini? Quali le principali problematiche che l’utente-consumatore incontra quando ha a che fare con servizi bancari e postali, pubblica amministrazione, società fornitrici di energia e gas, aziende telefoniche e altro ancora?
È quanto metterà a fuoco, come ogni anno, la XII Relazione PIT Servizi di Cittadinanzattiva, dal titolo Servizi e cittadini: lo spread dei diritti, che verrà presentata giovedì 13 settembre a Roma (Biblioteca della Camera dei Deputati, Sala del Refettorio, Via del Seminario, 76, ore 9.30-130).

PiT Servizi è stato attivato nel 1998 da Cittadinanzattiva, per fornire gratuitamente informazione, assistenza e consulenza ai Cittadini nei settori dell’energia, della pubblica amministrazione, dei servizi assicurativi, bancari, postali, delle telecomunicazioni, del trasporto e dei servizi di pubblica utilità. La relazione annuale – della quale il 13 settembre verrà presentata la XII edizione – descrive appunto lo stato della situazione in questi settori, sulla base delle segnalazioni dei Cittadini a quello stesso servizio. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: stampa@cittadinanzattiva.it.

Stampa questo articolo