Gran finale in Abruzzo per il Giro d’Italia di Handbike

Succederà a Sulmona, la “città dei confetti” che diede i natali al poeta latino Ovidio, dove la terza edizione del Giro definirà i vincitori di tutte le categorie, dopo un doppio appuntamento agonistico, il 22 e il 23 settembre. Per l’occasione verranno anche premiati i creatori della mascotte Andy, la formica in maglia rosa che corre in handbike

Andy, mascotte del Giro d'Italia di Handbike

Andy, la formica in maglia rosa, mascotte del Giro d’Italia di Handbike

Si concluderà domenica 23 settembre, nella bella città abruzzese di Sulmona (l’Aquila), il terzo Giro d’Italia di Handbike, del quale abbiamo seguito passo dopo passo le vicissitudini e anche il crescente successo. «Un evento – sottolineano con giustificato orgoglio gli organizzatori – che appassiona, innamora e sostiene con forza sempre più straordinaria uno sport come l’handbike, che in questi anni sta abbattendo davvero ogni confine emotivo».

Per l’ultima e definitiva sfida stagionale, che sancirà i vincitori delle Maglie Rosa (i primi in classifica generale) e delle Maglie Bianche (i vincitori dei “traguardi volanti”), oltre a stabilire quale sarà il vincitore assoluto (che verrà premiato con una scultura dell’artista Roberto Caccin), l’organizzazione locale, affidata all’Associazione Sportiva Dilettantistica Pedale Sulmonese, ha voluto addirittura “raddoppiare” l’evento, partendo cioè da sabato 22 (ore 17), con la spettacolare gara Sprint Australiana, su un circuito di 321 metri in pieno centro storico di Sulmona, mentre domenica 23 la tappa si terrà su un circuito di oltre 3 chilometri (ore 10), nei pressi del centro.
Queste tutte le Maglie Rosa, prima del gran finale di domenica: Davide Giozet (MH1.1), Omar Rizzato (MH1.2), Paolo Cecchetto (MH2), Raimund Thaler (MH3), Diego Colombari (MH4), Roberta Amadeo (WH1), Francesca Fenocchio (WH2) e Valeria Corazzin (WH3).

Da segnalare poi che a Sulmona verranno anche premiati i vincitori del Concorso Realizza la Mascotte del Giro, cioè di Andy, la formica in maglia rosa che corre in handbike, nata dalla fantasia di Lorenzo Pizzuti e Maria Luigina Sirianni.
Il Giro – lo ricordiamo in conclusione – è organizzato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Giro d’Italia di Handbike, in collaborazione con l’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro), l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), Sicurezza&Lavoro, Rai News e il supporto di Virtual Image, Utensili ABC, Ferroli, PMP, Toshiba. (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: comunicazione@girohandbike.it.

Stampa questo articolo