A Tarquinia una bella giornata di sport

È quella in programma il 29 settembre nella cittadina “etrusca” in provincia di Viterbo, dove – a cura del locale Lions Club – vi sarà una partita tra atleti della Nazionale di basket in carrozzina, ma anche la presentazione di altri tornei riservati a persone con disabilità e di un progetto per l’abbattimento delle barriere nella Chiesa di Santa Maria in Castello, il più importante monumento cittadino

Fernando Zappile

Anche Fernando Zappile, presidente della FIPIC (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina), interverrà alla manifestazione di Tarquinia

È in programma per sabato 29 settembre, presso il Palazzetto dello Sport di Tarquinia (Viterbo), una bella manifestazione promozionale dello sport tra i giovani, e in particolare tra le persone con disabilità, che sarà conclusa da una gara tra atleti della Nazionale Italiana di basket in carrozzina.

All’iniziativa – voluta dal Lions Club di Tarquinia – presenzieranno anche, oltre al sindaco della cittadina “etrusca” Mauro Mazzola e ad alcuni assessori comunali, anche Fernando Zappile, presidente della FIPIC (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina) e Filomena Gallo, responsabile della Segreteria dell’Associazione Luca Coscioni, da anni impegnata per la dignità e l’affermazione dei diritti delle persone con disabilità.
Dal canto suo, Renato Serra, presidente del Lions Club di Tarquinia, insieme ai presidenti delle associazioni sportive di pallacanestro e pallavolo della città, presenterà i tornei aperti anche alle persone con disabilità, in programma il 7 e il 28 ottobre, per i quali sono previsti una serie di premi offerti dal Club.
Lo stesso Serra renderà noto, poi, anche un progetto per il superamento delle barriere di accesso al più importante monumento cittadino, la Chiesa di Santa Maria in Castello, nel tentativo di stimolare altresì un maggiore interessamento dell’Amministrazione Comunale e della cittadinanza ai problemi legati alla disabilità.

Da ricordare, infine, anche l’intento di solidarietà della manifestazione, dal momento che – pur essendo l’ingresso libero – vi si raccoglieranno fondi da destinare alle attività della FIBIC, così come succederà pure in occasione dei tornei di ottobre. (S.B.)

Ringraziamo Laura Imbimbo per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni: pieromaria.nardi@azimut.it (Piero Maria Nardi, Financial Partner Azimut).

Stampa questo articolo