Ritrovarsi dopo le Paralimpiadi, anche per solidarietà

Torneranno in gara nell’handbike il 6 ottobre, all’Autodromo di Monza, Vittorio Podestà e Alex Zanardi, dopo le numerose medaglie conquistate con il Barilla Blu Team alle recenti Paralimpiadi di Londra. E lo faranno in una manifestazione i cui proventi andranno in parte all’AISA (Associazione Italiana per la Lotta alle Sindromi Atassiche)

Vittorio Podestà e Alex Zanardi

Vittorio Podestà e Alex Zanardi

Dopo le numerose medaglie conquistate con il Barilla Blu Team alle Paralimpiadi di Londra, sabato 6 ottobre, Alex Zanardi e Vittorio Podestà torneranno di nuovo in gara assieme nell’handbike, per la seconda edizione del Gran Premio PiccoloDiavoli3ruote, manifestazione organizzata all’Autodromo di Monza dall’handbiker Federico Villa e dal fratello Alessandro, con l’Associazione Sportiva Diversamente Abili “PiccoliDiavoli3Ruote”.
La gara (ore 13) si svolgerà interamente sul circuito dell’Autodromo, con la formula del Criterium. Dopo 45 minuti di competizione, infatti, suonerà la campana e per gli atleti al comando scatterà l’ultimo e decisivo giro.
Quest’anno l’evento avrà anche un significato sociale, poiché parte dei proventi delle iscrizioni saranno destinati all’AISA (Associazione Italiana per la Lotta alle Sindromi Atassiche), impegnata su un gruppo di patologie rare e degenerative che fanno perdere la coordinazione dei movimenti, una delle quali ha colpito proprio i fratelli Villa.
Nella serata, infine, precedente alla gara (venerdì 5 ottobre), Podestà sarà anche uno dei relatori dell’incontro Meet the Paralympics, iniziativa ideata per far conoscere i protagonisti dalle Paralimpiadi di Londra al pubblico (Arengario di Monza, ore 18).

«Alex ed io – racconta Podestà – come del resto quasi tutti gli handbikers italiani, partecipiamo con piacere a questa gara perché è organizzata dal nostro amico ed ex compagno di Nazionale Chicco Villa, con il quale ho corso anche la Staffetta Paralimpica a Pechino 2008. Torno molto volentieri all’Autodromo di Monza perché qui ho vinto nel 2004 una delle mie prime gare di handbike e ho iniziato a fare le mie prime pedalate in compagnia di Alessandro».
«Sicuramente la gara di Monza – aggiunge Zanardi – sarà anche una splendida occasione per rivedere i compagni di Nazionale, dopo le fatiche di Londra. Abbiamo ancora molte cose da raccontarci e da condividere». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: PressOffice@studioghiretti.it.

Stampa questo articolo