La condizione delle bambine e delle ragazze nel mondo

Si intitola così il dossier esclusivo realizzato dall’organizzazione Terre des Hommes, che insieme alla Campagna denominata “InDifesa” – voluta per garantire a bambine e ragazze di tutto il mondo istruzione, salute, protezione dalla violenza e abusi – verrà presentato a Roma il 10 ottobre, Prima Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze

Campagna "Indifesa" di Terre des Hommes

L’immagine usata da Terre des Hommes per la Campagna “InDifesa”, all’insegna dello slogan «In difesa delle bambine, perché nessuna di loro sia più “indifesa”»

In occasione della Prima Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze, proclamata dall’ONU per il prossimo 10 ottobre, Terre des Hommes – organizzazione attiva da più di cinquant’anni nella difesa dei bambini in tutto il mondo – presenterà il proprio dossier esclusivo, intitolato La condizione delle bambine e ragazze nel mondo e la campagna denominata “InDifesa”, per garantire a bimbe e ragazze di tutto il mondo istruzione, salute, protezione dalla violenza e abusi.

«Le bambine nel mondo – si legge in un comunicato di Terre des Hommes – continuano ad essere vittime silenziose e invisibili di violenza, abusi, traffico e povertà. La costante violazione dei loro diritti e le discriminazioni di ogni tipo hanno come conseguenza diretta un minore accesso, da parte loro, all’istruzione, al nutrimento, all’assistenza sanitaria e le sottopone a forme di sfruttamento culturale, sessuale, economico e sociale. E non ne sono esclusi nemmeno i Paesi più sviluppati, dove le ragazze e le bambine rischiano sempre di arrivare seconde». Situazioni e discriminazioni – aggiungiamo – che vengono ulteriormente amplificate – e di molto – quando si parla di bambine e ragazze con disabilità.

La conferenza stampa di presentazione è in programma dunque per mercoledì 10 ottobre a Roma (Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio, Largo Chigi, 19, ore 10) e vi interverranno il presidente della Camera Gianfranco Fini; Elsa Fornero, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con Delega alle Pari Opportunità; Patrizia De Rose, capo dipartimento per le Pari Opportunità; Simonetta Matone, vicecapo vicario del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (Ministero della Giustizia); Raffaele Salinari, presidente della Federazione Internazionale Terre des Hommes; Virginia Murillo, del Fondo Fiduciario Volontario delle Nazioni Unite sulle Forme Contemporanee di Schiavitù; Alessandra Mussolini, presidente della Commissione Bicamerale per l’Infanzia e l’Adolescenza; Vincenzo Spadafora, presidente dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza; l’attrice Sonia Bergamasco; Nadia Muscialini di Soccorso Rosa; Lucia Romeo, responsabile dello SBAM (Sportello Bambino Maltrattato); Carlo Romeo, direttore generale del Segretariato Sociale RAI; Luigi Contu, direttore dell’ANSA. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: comunicazione@tdhitaly.org.

Stampa questo articolo