Autismi: le novità su diagnosi, intervento e qualità di vita

Questo il titolo del terzo convegno biennale internazionale, organizzato per il 15 e 16 ottobre a Riva del Garda (Trento), dal Centro Studi Erickson e dalla rivista «Autismo e disturbi di sviluppo», cui parteciperà la maggioranza degli esperti italiani nel settore e alcuni prestigiosi ospiti stranieri. Parola d’ordine dell’evento: la “novità”, sia in ambito scientifico, che genetico, farmacologico e psicoeducativo

Bimbo con autismo insieme alla madreSi chiama Autismi. Le novità su diagnosi, intervento e qualità di vita ed è il terzo appuntamento biennale internazionale – organizzato dal Centro Studi Erickson di Spini di Gardolo (Trento) e dalla sua rivista «Autismo e disturbi dello sviluppo» – in programma al palazzo dei Congressi di Riva del Garda (Trento), lunedì 15 e martedì 16 ottobre.
Si tratta di una due giorni molto attesa dagli operatori del settore, da clinici, insegnanti, terapisti, e naturalmente anche dalle famiglie, articolata su due sessioni plenarie e ventuno workshop di approfondimento, per permettere a tutti i partecipanti di costruire un proprio percorso personalizzato, in base alla rispettiva professione, ai singoli interessi e agli specifici bisogni formativi.

«La parola che contraddistingue questa terza edizione del Convegno – spiegano gli organizzatori – è quella della novità: novità in ambito diagnostico, nelle tipologie e modalità di intervento e, in modo particolare, ci auguriamo anche nella qualità di vita di tutti coloro che vivono l’autismo in prima persona ogni giorno. Le novità ci arrivano quindi da più direzioni: dall’ambito medico e dalla ricerca scientifica che, sempre di più, si sono arricchite di conoscenze sul funzionamento cerebrale (grazie anche alle tecniche di neuroimaging), in campo genetico, nelle terapie farmacologiche, negli strumenti di diagnosi e dagli studi sull’epidemiologia, ma anche dall’ambito degli interventi psicoeducativi e dalle sempre più numerose “buone prassi” ed esperienze di inclusione di qualità all’interno del contesto scolastico e sociale».
Su questi temi e su molti altri ancora si alterneranno le riflessioni dei numerosi relatori, senza naturalmente scordare un ulteriore argomento “caldo” di grande attualità, legato alla Linea Guida n. 21, “Trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e adolescenti”, emanata dall’Istituto Superiore di Sanità nell’ottobre del 2011.

Oltre ai componenti della Direzione Scientifica dell’evento – composta da nomi prestigiosi, come quelli di Maurizio Arduino, Andrea Canevaro, Dario Ianes, Giovanni Marino, Daria Riva, Silvano Solari e Michele Zappella – e ad altri autorevoli relatori italiani, sono attesi a Riva del Garda anche importanti ospiti stranieri, come Christopher Gillberg, uno dei massimi esperti di autismo a livello internazionale, docente di Psichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza alle Università di Gothenburg, Londra, Strathclyde e presso il Karolinska Institute di Stoccolma, oltreché dirigente medico presso la Clinica di Neuropsichiatria Infantile del Queen Silvia Children’s Hospital (Sahlgrenska).
Sarà poi presente anche Hilde De Clercq, professionista e trainer di grande esperienza, formatasi all’Opleidingscentrum Autisme di Anversa con Theo Peeters e autrice di pubblicazioni sull’autismo, tra cui due edite anche in lingua italiana (Erickson), vale a dire Il labirinto dei dettagli – ove racconta l’esperienza con il figlio Thomas, affetto da autismo – e L’autismo da dentro.
Infine, Yoko Kamio, direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Centro di Neurologia e Psichiatria) presso l’Istituto Nazionale di Salute Mentale di Tokyo, in Giappone, autrice di vari lavori scientifici pubblicati da prestigiose riviste internazionali, che durante il convegno presenterà le novità della ricerca in ambito di epidemiologia dell’autismo. (S.B.)

Il programma completo del convegno è disponibile nel sito del Centro Studi Erickson. Per ulteriori informazioni: ufficio stampa@erickson.it.

Stampa questo articolo