- Superando.it - http://www.superando.it -

L’accessibilità e la sicurezza

Giovane donna in carrozzina si muove grazie a uno scivoloMontecatini Terme (Pistoia), Pasian di Prato (Udine), Bologna e Pordenone, quattro località al centro del ciclo di eventi denominato Accessibilità e sicurezza. Spazi, ambienti e persone: fra criticità e buone pratiche, che avrà come tema portante la programmazione di interventi riguardanti le persone con disabilità. Quattro appuntamenti, dal 23 ottobre a fine novembre, con un unico filo conduttore, quello cioè di affrontare il tema della pianificazione e della sicurezza nei confronti delle persone con disabilità e più in generale di coloro che frequentano e “usano” le città in tutti i loro aspetti infrastrutturali.
Si tratterà in sostanza di un ampio percorso di riflessione, in cui – a diversi livelli – CERPA Italia (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità) fornirà il proprio pieno contributo, muovendosi nell’ambito della grande evoluzione che la normativa e la cultura più in generale hanno avuto con la  Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, recepita dall’ordinamento italiano con la Legge 18/09, operando inoltre una rilettura esperienziale della sicurezza, soprattutto alla luce dei recenti e drammatici eventi sismici verificatisi nel nostro Paese.

Ci soffermiamo in questo caso sull’imminente appuntamento di Montecatini Terme, ricordando che ai tre incontri successivi (Pasian di Prato, 8 novembre, Pianificare la qualità urbana, andando oltre l’accessibilità; Bologna, 22 novembre, Dal terremoto a una riprogettazione inclusiva, nell’ambito della IX Mostra-Convegno Nazionale HandiMATICA 2012; Pordenone, fine novembre, Il soccorso e la disabilità: il punto della situazione), dedicheremo di volta uno spazio specifico.
Si terrà dunque martedì 23 ottobre, presso la Sala Portoghesi della Terme Tettuccio di Montecatini Terme (Viale Verdi, 71, ore 9.30-13), l’incontro denominato I Piani per l’Accessibilità: una sfida per promuovere l’autonomia dei cittadini e valorizzare i luoghi dell’abitare, che sarà centrato sulla presentazione dell’omonima pubblicazione curata da Antonio Laurìa, frutto di un percorso di ricerca realizzato dalla Regione Toscana, in collaborazione con l’UNCEM Toscana (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani), con il CRID (Centro Regionale di Informazione e documentazione sull’Accessibilità), con la Provincia di Pistoia e con il coordinamento scientifico del Centro TESIS del Dipartimento di Tecnologie dell’Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” dell’Università di Firenze.
«I Piani per l’Accessibilità – spiegano i promotori – evoluzione dei Programmi per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA), previsti dalle Leggi 41/86 e 104/92, sono programmi d’intervento, a livello comunale, finalizzati a garantire a tutti i Cittadini una maggiore fruizione degli edifici pubblici, degli spazi e dei servizi. Essi, che saranno al centro dell’incontro di Montecatini, potranno diventare strumenti di lavoro utili ai Comuni toscani che intendano contribuire alla realizzazione di una compiuta cittadinanza, a partire dall’uguaglianza e dalle pari opportunità dei Cittadini di ogni età e condizione psicofisica».

Da ricordare infine che oltre ai vari rappresentanti istituzionali e del mondo accademico, alla tavola rotonda conclusiva, dedicata alle Politiche per l’accessibilità, saranno presenti anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento del’accesibili’Handicap) e la FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali di Persone con Disabilità), rappresentate rispettivamente da Agostino D’Ercole, presidente della FISH Toscana e da Virgilio Moreno Rafanelli, presidente del Comitato Regionale Toscano della FAND. (S.B.)

Per informazioni generali sul ciclo di incontri: comunicazione@cerpa.org.
Il programma completo dell’incontro di Montecatini Terme del 23 ottobre è disponibile nel sito del CRID Toscana.
Per ulteriori informazioni su quest’ultimo incontro: centro.documentazione@regione.toscana.it.