Per un futuro senza SLA

Tutti i principali aggiornamenti sulle varie ricerche in corso in ambito di SLA (sclerosi laterale amiotrofica) – la grave malattia neurodegenerativa a decorso progressivo – saranno al centro del terzo convegno annuale promosso a Milano, per il 23 ottobre, dalla Fondazione AriSLA (Agenzia di Ricerca per la SLA)

Ricercatrice al lavoro, fotografata dall'altoLe nuove prospettive riguardanti la ricerca e gli attuali trattamenti in ambito di SLA (sclerosi laterale amiotrofica), la malattia neurodegenerativa a decorso progressivo propria dell’età adulta, la cui incidenza nel nostro Paese è di circa due-tre casi ogni 100.000 abitanti: sarà questo il tema al centro del terzo convegno annuale promosso dalla Fondazione AriSLA (Agenzia di Ricerca per la SLA), denominato Nuove prospettive di ricerca. Per un futuro senza SLA! e in programma mercoledì 24 ottobre a Milano (Centro Congressi Cariplo, Via Romagnosi, 8, ore 9).
All’organizzazione hanno collaborato anche la Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport, l’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica), Telethon e la Fondazione Cariplo.
Per l’occasione saranno presenti alcuni autorevoli esperti, a livello nazionale e internazionale, e verranno anche illustrati i primi risultati dei progetti a termine finanziati dalla Fondazione AriSLA. (S.B.)

Il programma completo del convegno (partecipazione gratuita, ma iscrizione obbligatoria) è disponibile nello spazio dedicato agli eventi del sito della Fondazione AriSLA. Per ulteriori informazioni: tel. 02 58012354, info@arisla.org.

Stampa questo articolo