Con i giovani e per i giovani affetti da sclerosi multipla

Il 4° Convegno Giovani Nazionale AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), in programma l’1 e il 2 dicembre a Roma, consentirà a oltre duecento giovani con sclerosi multipla, provenienti da tutta Italia, di confrontarsi con alcuni esperti, ma anche di condividere esperienze personali ed emozioni, apprendendo nuovi strumenti pratici utili a gestire al meglio la loro malattia

George Pepper

Ospite del convegno di Roma, George Pepper coordina il social network Shift.ms, hce coinvolge oltre 3.600 giovani con sclerosi multipla

Un weekend di informazione e confronto con esperti e gruppi di discussione per parlare di sclerosi multipla, all’insegna degli aggiornamenti sulla ricerca scientifica, delle relazioni tra le persone, del benessere fisico, della sessualità, dei diritti e di altro ancora. Tutti argomenti che verranno affrontati dai giovani in occasione del 4° Convegno Giovani Nazionale AISM, promosso dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, per sabato 1 e domenica 2 dicembre a Roma (Holiday Inn Rome Aurelia), con il contributo di Novartis e di Cariparma Crédit Agricole.

I temi chiave del convegno – individuati direttamente dai giovani con sclerosi multipla – copriranno tutti gli àmbiti della vita quotidiana a contatto con questa grave malattia del sistema nervoso centrale, che si calcola colpisca circa 65.000 persone in Italia, delle quali la metà sono proprio giovani tra i venti e i trent’anni.
Duecento di loro arriveranno a Roma da tutta Italia, per sfruttare una preziosa occasione di confronto diretto con gli esperti, per chiarire dubbi e porre domande, ma anche per condividere esperienze personali ed emozioni, apprendendo nuovi strumenti pratici, utili a gestire al meglio la sclerosi multipla.
Alcuni ospiti internazionali renderanno ancor più interessante l’appuntamento, da Emma Rogan, rappresentante dei giovani nell’EMSP, la Piattaforma Europea per la Sclerosi Multipla a George Pepper, attivista inglese a capo di Shift.ms, un social network formato da oltre 3.600 giovani con sclerosi multipla. Sono previsti inoltre dibattiti sul tema della ricerca scientifica, con Diego Centonze del Centro SM del Policlinico Università Tor Vergata di Roma, Roberto Furlan dell’Unità di Neuroimmunologia Clinica-DIBIT San Raffaele di Milano e Stefano Pluchino del Dipartimento di Neuroscienze Cliniche dell’Università inglese di Cambridge, che aggiorneranno sulle novità in tema di terapie e di cellule staminali, rispondendo ai quesiti dei partecipanti.

Il Gruppo Giovani con SM dell’AISM è nato con l’obiettivo di individuare le modalità adeguate per entrare in contatto con altri coetanei affetti dalla medesima malattia e soddisfare i loro bisogni. Sono gli stessi animatori dell’iniziativa ad essere protagonisti attivi degli eventi a loro dedicati, a rendersi portavoce delle loro aspettative e a impegnarsi direttamente nella realizzazione e nella progettazione di interventi specifici.
Il blog Giovani oltre la SM si è aggiudicato tra l’altro, nel 2011, il Premio Speciale 100 Giovani, istituito nell’anno del centenario di Confindustria. (B.E.)

Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa AISM (Barbara Erba), barbaraerba@gmail.com.

Stampa questo articolo