Cyrano de noialtri

Ovvero la rappresentazione teatrale, in programma il 30 novembre a Limena (Padova), messa in scena dalle persone con disabilità intellettiva della compagnia teatrale dell’Associazione Down DADI (Down, Autismo e Disabilità Intellettiva), “diverse”, come Cyrano, ma come il celebre personaggio letterario, anch’esse con la voglia e il diritto di vivere storie d’amore

Attore con disabilità intellettiva di "Cyrano de noialtri", Limena (Padova), 30 novembre 2012

Uno dei giovani con disabilità intellettiva che porteranno in scena la rappresentazione “Cyrano de noialtri”

«Cyrano non può vivere il suo sogno d’amore perché “diverso” con un naso fuori dal comune, si sente brutto, inadeguato, così come “noialtri”, ugualmente diversi, ma con la voglia e il diritto di vivere storie d’amore»: è questo il messaggio delle persone con disabilità intellettiva della compagnia teatrale dell’Associazione Down DADI (Down, Autismo e Disabilità Intellettiva) di Padova, alla viglia della rappresentazione di Cyrano de noialtri, in programma al Teatro Falcone Borsellino di Limena (Padova), venerdì 30 novembre (ore 21).

Condotto da Marco Caldiron e Anna Pretolani, il laboratorio teatrale di Down DADI conta, come attori, su Michele Baciga, Luca Bicciato, Marco Borselli, Raffaele Boscolo, Matteo Bovo, Giulia Drago, Silvia Giraldo, Valentina Lazzareto, Giampietro Pavan e Martina Scarmozzino, oltreché sul fondamentale contributo di Maria Grazia Conte. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: info@downdadi.it.

Stampa questo articolo