- Superando.it - http://www.superando.it -

Un ricco ventaglio di proposte

Piero Gnudi

Piero Gnudi, ministro degli Affari Regionali, del Turismo e dello Sport, interverrà il 3 dicembre al Consiglio Provinciale Straordinario di Bologna, dedicato al diritto alla partecipazione sportiva

Come da tradizione, sono davvero numerose le iniziative promosse nella Provincia di Bologna, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 dicembre, alcune delle quali già svoltesi (il seminario del 24 novembre a Imola, intitolato Lo sviluppo delle autonomie durante e dopo di noi; l’opera laboratorio di Castenaso, con musica, recitazione e coreografie, denominata Fare uno – Frammenti da un mondo sconosciuto; la mattinata con i clown a Monghidoro Chi ride per primo), mentre ad altre (Ospedale Montecatone di Imola e San Lazzaro di Savena), abbiamo già dedicato sul nostro giornale uno spazio specifico.

L’evento centrale si avrà proprio lunedì 3 dicembre, quando cioè la Provincia di Bologna dedicherà un intero Consiglio Straordinario al diritto alla partecipazione sportiva, premiando per l’occasione gli atleti olimpici e paralimpici del territorio, partecipanti a Londra 2012.
Ad aprire i lavori (Sala del Consiglio di Palazzo Malvezzi, Via Zamboni, 13, ore 10) sarà il presidente del Consiglio Stefano Caliandro e dopo i saluti della presidente Beatrice Draghetti, è previsto anche l’intervento del ministro degli Affari Regionali, del Turismo e dello Sport Piero Gnudi.
Sempre in ambito sportivo, poi, e sempre il 3 dicembre (Aula ex-cappella del Complesso Roncati, Via Sant’Isaia 90-Bologna), verrà presentato il libro di Luca Galimberti, intitolato Il mio sogno chiamato olimpiade. Non sono fatto per stare su una sedia a rotelle.

Vediamo ora qui di seguito l’elenco delle altre iniziative, che si protrarranno da sabato 1° dicembre fino quasi a tutto il mese in corso.
Il 1° dicembre, appunto, l’incontro di Granarolo dell’Emilia intitolato Famiglia e disabilità: la ricerca del benessere nelle relazioni e il seminario di Imola L’esperienza del tirocinio delle persone disabili nelle aziende.
Il 2 dicembre il laboratorio sensoriale Diverse abilità al Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa e, a Zola Predosa, la proiezione di una serie di filmati.
Il 3 dicembre, poi, oltre a quanto già segnalato, Le abilità sugli alberi, percorsi sugli alberi fruibili anche da persone con disabilità, insieme a istruttori abilitati (Giardino di Corte Roncati a Bologna), l’evento di Casalecchio di Reno Ci SiAmo! E Bonalè! e la cena-spettacolo, con concerto, al Centro Zonarelli di Bologna, a cura del Magnifico Teatrino Errante.
Dal 3 al 30 dicembre la mostra fotografica di Castel d’Aiano, La creatività non ha limiti.
Il 7 dicembre, al Teatro Galliera Hall del capoluogo emiliano, lo spettacolo teatrale “con e senza disabilità”, sulla pace ancora necessaria, intitolato Apocalypse Parade e Rompiano le nuvole, altro spettacolo musical-teatrale di Calderara di Reno.
Dal 10 al 21 dicembre I linguaggi delle dis-abilità… per costruire insieme la nostra storia, laboratori interattivi con gli alunni della Scuola Servetti-Donati di Budrio e mostra mercato dei prodotti della città.
Il 13 dicembre la commedia didattica La storia dell’Arca di Noè, atto unico di Dimitri Pasquali, che andrà in scena a Monterenzio.
E infine, già avviato dal mese di novembre, e in corso per tutto dicembre, il percorso di lettura e visione sulla disabilità, intitolato Figli di un Dio minore, curato dalla Biblioteca Comunale di Imola. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@provincia.bologna.it.