Quattro “piccoli film per grandi idee”

Sono quelli che hanno vinto l’edizione 2012 del Concorso “Raccorti Sociali. Piccoli film per grandi idee”, dedicato ai cortometraggi di tema sociale, la cui cerimonia conclusiva si è svolta a Firenze. Disabilità, immigrazione, carcere e antimafia, gli argomenti dei corti premiati, da parte degli ospiti d’onore, i registi Francesca Archibugi e Guido Chiesa

"A mano libera" di Giuseppe Stasi

Una scena di “A mano libera”, il cortometraggio di Giuseppe Stasi incentrato sulla disabilità, che ha vinto il Concorso “Raccorti Sociali 2012”

Disabilità, immigrazione, carcere e antimafia: questi i temi dei cortometraggi che hanno vinto la quarta edizione di Raccorti Sociali. Piccoli film per grandi idee, concorso promosso dal Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana), dall’AIART – Associazione Spettatori (ove AIART sta per Associazione Italiana Ascoltatori Radio e Televisione), in collaborazione con la Fondazione Sistema Toscana, la cui premiazione si è avuta il 16 dicembre a Firenze, chiudendo la manifestazione 50 Giorni di Cinema Internazionale.
A consegnare i premi sono stati i registi Francesca Archibugi e Guido Chiesa, ospiti d’onore della serata, ed esattamente al vincitore A mano libera di Giuseppe Stasi (Matera), al secondo classificato Cunegonde di Antonella Barbera e Fabio Leone (Enna) e ai terzi classificati a pari merito Le mani libere di Antonio Chiavacci (Firenze) e Give me another chance di Lorenzo Tozzi (Chieti). Miglior colonna sonora è stata giudicata quella di 100 mg di Diego Monfredini (Piacenza).

Quattro “piccoli film per grandi idee”, quelli premiati che, come hanno sottolineato Archibugi e Chiesa, «mostrano grande maturità nell’uso dello strumento audiovisivo e soprattutto riescono a raccontare, in soli cinque minuti, storie di forte attualità e umanità».
Alla cerimonia finale dell’iniziativa – ravvivata anche da una bella festa di immagini e musica, con Finaz della Bandabardò e il gruppo Two Pisces in alto mare – hanno partecipato anche Patrizio Petrucci, presidente del Cesvot, Elda Landucci, presidente dell’AIART di Pisa, Cosma Ognissanti, direttore artistico del concorso e alcuni componenti della giuria tecnica composta da Stefano Rulli, presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, Pier Marco De Santi, direttore artistico di Viareggio EuropaCinema, il regista Paolo Benvenuti, lo sceneggiatore Salvatore De Mola e Mirco Mencacci, sound designer. (C.G.)

Ricordiamo che nel sito del Cesvot sono disponibili i video integrali dei quattro vincitori di Raccorti Sociali 2012. Per ulteriori informazioni: redazione@cesvot.it.

Stampa questo articolo