Immagina oltre il limite

Un incontro all’insegna della socializzazione e dell’intrattenimento, non disgiunto dalla possibilità di contribuire a sostenere il Progetto “Oltre il limite. Azioni concrete e creative del volontariato a Pavia per oltrepassare il limite della discriminazione e conoscere l’altro”. Sarà tutto questo la serata denominata “Immagina oltre il limite”, in programma per il 18 gennaio a Pavia

Sandro Martiniello, "Oltre il limite"

Sandro Martiniello, “Oltre il limite”, 2008, tecnica mista, multistrato/compensato, 80x60cm

L’incontro di venerdì 18 gennaio a Pavia (Laboratorio Teatrale Motoperpetuo, Viale Campari, 72, ore 18.30), denominato Immagina oltre il limite, incentrato sulla convivialità, sulle musiche dal vivo, sulle proiezioni di immagini e soprattutto sulle letture performative curate dall’Associazione Calypso, tratte dall’antologia Con il vostro permesso, realizzata dal Comitato di Coordinamento Pavese per i Problemi dell’Handicap, offrirà un’occasione di socializzazione e intrattenimento, non disgiunta dalla possibilità di contribuire a una buona causa.
La serata, infatti, rientrerà nelle azioni volte alla raccolta fondi per il co-finanziamento del Progetto Oltre il limite. Azioni concrete e creative del volontariato a Pavia per oltrepassare il limite della discriminazione e conoscere l’altro, iniziativa coordinata dal citato Comitato di Coordinamento Pavese per i Problemi dell’Handicap, nata dal desiderio di alcune associazioni che aderiscono allo Sportello Antidiscriminazioni del Comune di Pavia, di costituire una matrice operativa che proponga azioni tangibili rispetto ai temi della diversità, del limite e della discriminazione.

Finanziato ai sensi del “Bando Volontariato 2012” della Fondazione Cariplo, Oltre il limite è arricchito dalla partecipazione di numerose associazioni del territorio pavese (la UILDM locale – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare -, Coming-Aut Arcigay Pavia, Cartaspina, Antigone, Il Melograno), che con la loro specificità e competenza rendono il ventaglio dei punti di vista significativamente eterogeneo e professionale.
Tante sono le azioni promosse nell’àmbito del progetto, che vanno da interventi educativi nelle scuole all’organizzazione di una Festa della Diversità prevista per il prossimo di mese maggio 2013, fino a momenti pubblici di sensibilizzazione e raccolta fondi, come appunto la serata con aperitivo performativo del 18 gennaio, con ingresso a offerta libera. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: coordpvhandy@yahoo.it.

Stampa questo articolo