Il valore aggiunto dell’arte nella cura

Nasce da un progetto di interscambio promosso dalla Fondazione Alta Mane Italia, il seminario del 25 gennaio a Milano, che vedrà i cinque partner del progetto (AUS Niguarda, AICCA, Un cuore per amico, Cascina Rossago e Ospedale Regionale di Lugano), presentare la propria esperienza, maturata in anni di attività in contesti ospedalieri e di disagio psichico, all’insegna dell’arte terapia

arte-in-contesti-terapeutici-milano-25-gennaio-2013-locandinaÈ in programma per venerdì 25 gennaio a Milano (Unità Spinale Unipolare di Niguarda, ore 10-18), a cura dell’AUS (Associazione Unità Spinale) Niguarda, il seminario denominato L’arte in contesti terapeutici. L’esperienza di 5 laboratori artistici a confronto, nato da un progetto di interscambio promosso dalla Fondazione Alta Mane Italia, che sostiene da anni i laboratori artistici attivi presso l’Unità Spinale milanese.
La finalità dell’iniziativa è la cosiddetta cross-fertilization che si genera dalla messa in rete e dalla contaminazione delle prassi, osservate e discusse sul campo dagli addetti ai lavori.
Cinque – come dichiarato nel titolo stesso – sono i partner del progetto che presenteranno la loro esperienza, maturata in anni di attività in contesti ospedalieri e di disagio psichico. Sono esattamente i Laboratori Arte e Fare dell’Unità Spinale, della già citata AUS Niguarda, per i quali interverranno il coordinatore Jean Pierre Orrù e le psicologhe dell’Unità Spinale Unipolare Gabriella Rossi e Chiara Piroddi; il Laboratorio di Arte Terapia dell’AICCA (Associazione Italiana dei Cardiopatici Congeniti Adulti), presso il Policlinico di San Donato Milanese, rappresentato dalla coordinatrice Milly Quadri, dallo psicologo Edward Callus e dall’artista Concetta Modica; il Laboratorio d’Arte dell’Associazione Un cuore per amico, presso il Policlinico Federico II di Napoli (Reparto di Cardiochirurgia), con Daniela Morante, artista e coordinatrice; l’Atelier di Terapeutica Artistica con Persone con Autismo di Cascina Rossago, del quale parleranno la direttrice di quest’ultima, la psichiatra Stefania Ucelli e Laura Tonani, docente dell’Accademia di Brera; il Laboratorio di Arte Terapia presso il Servizio di Pediatria dell’Ospedale Regionale di Lugano, con le arte terapeute Mariella Mulattieri e Corinna Muhlbauer.

Gratuito e aperto al pubblico, il seminario si rivolgerà in particolare modo agli operatori dei settori sanitario e sociale, a dirigenti di ASL e Regione, a educatori professionali, psicologi, arte terapisti, studenti universitari e del liceo artistico.
Dopo i saluti istituzionali dell’Associazione che ospiterà l’incontro, Francesca Nazzaro, direttore della Fondazione Alta Mane Italia, introdurrà il progetto. Successivamente, dopo la parte dedicata alle cinque esperienze specifiche di cui sopra, è prevista la tavola rotonda tra i partecipanti alle stesse, sul Valore aggiunto dell’arte nella cura e a seguire, dopo le domande del pubblico, concluderà i lavori Chiara Piroddi, presentando una ricerca svolta dall’AUS Niguarda, intitolata Analisi e valutazione della percezione soggettiva dei laboratori d’arte all’interno del percorso di recupero del paziente. (S.F.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comunicazione@ausniguarda.it.

Stampa questo articolo