Iscrizioni: un po’ di chiarezza in più

La novità dell’iscrizione alle prime classi delle scuole, da effettuarsi esclusivamente tramite internet, sta probabilmente creando qualche problema alle famiglie, specie all’avvio del nuovo sistema. Cerchiamo quindi di fare un po’ di chiarezza in più sulle varie questioni riguardanti le iscrizioni stesse, con un occhio particolarmente attento agli alunni con disabilità, e ricordando che il termine fissato è quello del 28 febbraio

Bimba in carrozzina con compagna di scuolaCome già segnalato in un nostro precedente intervento, la Circolare Ministeriale n. 96/12 del 17 dicembre scorso ha regolamentato le iscrizioni alle prime classi delle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2013-2014, che si chiuderanno il 28 febbraio prossimo.
Ci soffermiamo quindi, qui di seguito, su tutte le principali novità, rinviando per altro anche a quanto già scritto lo scorso anno, rispetto all’analogo passaggio riguardante il precedente anno scolastico.

La principale novità di questo anno – di cui tanto si stanno occupando in questi giorni anche gli organi d’informazione nazionali, non sempre con chiarezza – è certamente costituita dall’obbligo delle iscrizioni esclusivamente on-line che vanno effettuate da parte delle famiglie tramite il sito dedicato. L’iscrizione on-line è esclusa invece per la scuola dell’infanzia e per i corsi per gli adulti, mentre è facoltativa per le scuole paritarie.
Per le famiglie che non dispongono di  internet, infine, le scuole devono garantire l’immissione della domanda on-line presso le loro sedi, fornendo anche tutte le informazioni necessarie.
È sempre previsto, poi, che il Consiglio d’Istituto fissi dei criteri di priorità, in caso di eccesso di iscrizioni, da rendere pubblici prima dell’inizio delle iscrizioni stesse. A tal riguardo, per gli alunni con disabilità, si veda anche quanto da noi già scritto, su queste stesse pagine, riguardo alla necessità che in ogni prima classe non ve ne siano più di due.

Andando quindi al dettaglio dei vari paragrafi, l’1.a concerne le iscrizioni alla scuola dell’infanzia, fissando la priorità per gli alunni che compiranno i 3 anni entro il 31 dicembre 2013, ma consentendo per i posti residui le iscrizioni anche a quelli li compiranno entro il 30 aprile 2014. Qui va per altro ricordato che l’articolo 3, comma 3 della Legge 104/92 assicura priorità assoluta agli alunni certificati con disabilità grave.
Il paragrafo 1.b sancisce – senza eccezione alcuna, neppure per gli alunni con disabilità – l’obbligo di iscrizione alla prima classe della scuola primaria per chi compirà i 6 anni entro il 31 dicembre 2013. È consentita altresì l’anticipazione per chi li compirà entro il 30 aprile 2012.
Il paragrafo 1.c, sulla scuola secondaria di primo grado, introduce l’obbligo di iscrizione on-line anche nel caso di alunni provenienti dalla scuola primaria dello stesso Istituto Comprensivo, che hanno comunque la priorità. Viene ribadito, inoltre, che si iscrivano al primo anno di scuola secondaria di primo grado gli alunni che abbiano ottenuto la promozione al termine della quinta classe della scuola primaria e a tal proposito è da tener presente che il Decreto legislativo 59/04 e il Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) 122/09 stabiliscono che non sia consentita la bocciatura in scuola primaria, se non all’unanimità e con articolata motivazione.

Si ribadisce poi l’obbligo di istruzione, nel paragrafo 2, al quale si può adempiere tramite:
1. la frequenza di un biennio delle scuole secondarie di secondo grado;
2. la frequenza di un corso di istruzione e formazione professionale;
3. un contratto di apprendistato, solo per gli ultraquindicenni.

Per quanto riguarda l’iscrizione al terzo anno degli Istituti Tecnici e Professionali, il paragrafo 3.c stabilisce che le famiglie indichino gli indirizzi, le articolazioni e le opzioni richieste, mentre il 3.d ribadisce che per l’iscrizione ai Licei Musicali e Coreutici, occorre il superamento di prove orientativo-attitudinali per la verifica del possesso di competenze specifiche in tale settore.

Ad occuparsi poi espressamente delle iscrizioni di alunni con disabilità è il paragrafo 4.a, ove si scrive:«Le iscrizioni di alunni con disabilità effettuate nella modalità on-line devono essere perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta, da parte dei genitori, della certificazione rilasciata dalla A.S.L. di competenza – a seguito degli appositi accertamenti collegiali previsti dal D.P.C.M. [Decreto del Presidente del Consiglio, N.d.R.] 23 febbraio 2006, n. 185 – corredata dalla Diagnosi Funzionale [il termine «Profilo dinamico funzionale», utilizzato nel testo della Circolare, è stato successivamente corretto con la Nota Protocollo n. 253 del 18 gennaio 2013, N.d.R.].

I paragrafi 4.b, 4.c e 5, infine, riguardano rispettivamente le iscrizioni di alunni con cittadinanza non italiana, di alunni con DSA (disturbi specifici dell’apprendimento) e i corsi per gli adulti.
Si ribadisce comunque, in conclusione, che a completamento della presente nota, è opportuno consultare anche quella da noi elaborata lo scorso anno, in questo stesso periodo.

Vicepresidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap). Responsabile del Settore Legale dell’Osservatorio Scolastico dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down). Il presente testo è il riadattamento di una scheda apparsa anche nel sito dell’AIPD.

Stampa questo articolo