Servizi per l’autismo: modelli a confronto

Ospite della Fondazione Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone (Milano), la ricercatrice statunitense Ariel Cascio presenterà il 1° febbraio, durante un convegno organizzato presso la struttura lombarda, i propri studi sull’autismo, focalizzando alcuni aspetti rilevanti dei servizi realizzati negli Stati Uniti, che possono essere utili all’organizzazione di iniziative analoghe anche nel nostro Paese

La ricercatrice statunitense Ariel Cascio, ospite della Fondazione Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone (Milano)

La ricercatrice statunitense Ariel Cascio, ospite della Fondazione Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone (Milano)

Un convegno per parlare di autismo e in particolare per fare un confronto tra i modelli americani e italiani di organizzazione dei servizi: saranno questi i temi al centro del nuovo appuntamento promosso per venerdì 1° febbraio dalla Fondazione Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone (Milano) (Sala Cornaggia, ore 10-12), che potrà contare sulla presenza della ricercatrice statunitense Ariel Cascio, ospite quest’anno della Fondazione stessa, per un periodo di studio.

Proveniente dalla Washington University, Cascio è impegnata soprattutto in studi di ambito psicologico e antropologico, oltre che sulle condizioni dello spettro autistico ed è già apparsa con proprie pubblicazioni in alcune riviste scientifiche internazionali.
In tale occasione introduttiva di reciproca conoscenza, la ricercatrice presenterà il contenuto dei suoi studi sull’autismo, focalizzando alcuni aspetti rilevanti dei servizi realizzati negli Stati Uniti, che possono essere utili all’organizzazione di iniziative analoghe anche nel nostro Paese.

Il convegno – che si avvale del patrocinio dell’Assessorato alla Famiglia, alla Conciliazione, all’Integrazione e alla Solidarietà Sociale della Regione Lombardia e della Direzione Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano – sarà coordinato da Lucio Moderato, Direttore della Divisione Servizi Diurni e Territoriali della Fondazione Istituto Sacra Famiglia e introdotto, prima dell’intervento di Ariel Cascio, da Fabrizio Pregliasco, direttore scientifico della Fondazione. (S.B.)

L’iscrizione è gratuita, ma per partecipare è necessario confermare la propria presenza entro il 30 gennaio (snidasio@sacrafamiglia.org).
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Fondazione Istituto Sacra Famiglia (Stefania Culurgioni), comunicazione@sacrafamiglia.org.

Stampa questo articolo