Superare la disabilità con la pianificazione

Sarà questo il tema al centro di una serata promossa per il 23 gennaio ad Azzano Decimo, in provincia di Pordenone, per approfondire la questione riguardante le azioni necessarie a garantire l’accessibilità sia degli spazi esterni che di quelli interni, all’insegna di una pianificazione che garantisca parità di diritti a tutti i Cittadini, utilizzando al meglio le (scarse) risorse pubbliche

Donna in carrozzina davanti a dei gradiniÈ promossa dalla locale Associazione di Promozione Sociale Solidarietà & Innovazione, la serata organizzata per mercoledì 23 gennaio ad Azzano Decimo, in provincia di Pordenone (Casa dello Studente, Via Don Milani, ore 20.30), denominata Azzano AccesSIbile. Superare la disabilità con la pianificazione, iniziativa che si avvale del contributo del CRIBA Friuli Venezia Giulia (già Centro Regionale d’Informazione sulle Barriere Architettoniche, oggi Centro Regionale d’Informazione sul Benessere Ambientale) e di quello di CERPA Italia (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità), oltreché del patrocinio dell’Ambito Distrettuale Sud n. 6.3.

Si tratterà di un incontro utile ad affrontare il tema della pianificazione dell’accessibilità del territorio, elemento strategico sia per garantire parità di diritti a tutti i Cittadini, sia per utilizzare al meglio le risorse pubbliche.
Per il CRIBA Friuli Venezia Giulia interverranno Michele Franz e Paola Pascoli, rispettivamente responsabile organizzativo e responsabile culturale del Centro, per CERPA Italia Stefano Maurizio e parteciperò anche Marco Baldanello.
Gli interventi dei relatori – elaborati con taglio divulgativo – approfondiranno la questione riguardante le azioni necessarie a garantire l’accessibilità sia degli spazi esterni che di quelli interni, analizzando anche la normativa vigente in tema di pianificazione dell’accessibilità, a partire dai Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche, ovvero i famosi PEBA, determinati dall’ormai lontana Legge 41/86, che la maggioranza degli Enti Locali italiani non ha purtroppo ancora adottato. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: criba@criba-fvg.it.

Stampa questo articolo