Per rilanciare il Forum del Terzo Settore

Una politica per lo sviluppo che rimetta al centro i diritti umani e la giustizia sociale, i beni comuni, il lavoro, il welfare e l’ambiente: si muoverà su questa linea, per rilanciare il proprio progetto, il Forum Nazionale del Terzo Settore, che durante l’assemblea del 30 gennaio a Roma rinnoverà le proprie cariche sociali

forum-nazionale-terzo-settore-logoSi riuniranno in assemblea il 30 gennaio a Roma i delegati delle settantacinque organizzazioni aderenti al Forum Nazionale del Terzo Settore, per rinnovare le proprie cariche sociali, a partire dalla nomina del nuovo Portavoce, che succederà ad Andrea Olivero.

«È opinione condivisa fra le organizzazioni aderenti al Forum del Terzo Settore – si legge in una nota dai contenuti riferiti al documento programmatico Insieme per… Infrastrutturare l’Italia Sociale del noi responsabile, solidale, sussidiario e rispondere alle tante esigenze delle persone, dei territori, delle comunità, che verrà presentato il 30 gennaio – che questa Assemblea debba essere l’occasione di un forte rilancio del patto che lega nel progetto unitario del Forum gran parte delle realtà del Terzo Settore italiano».
«In questa fase particolarmente densa di difficoltà – prosegue il comunicato -, ma anche ricca di opportunità per le organizzazioni sociali, è comune la consapevolezza della necessità di rafforzare il progetto del Forum affinché si possa imprimere una svolta decisiva in direzione di un modello economico più sostenibile sotto il profilo sociale e ambientale, ispirato a una più equa distribuzione delle risorse, a una maggiore coesione fra le diverse componenti sociali, al rispetto della legalità democratica e alla valorizzazione della partecipazione civica. Una politica per lo sviluppo che rimetta al centro i diritti umani e la giustizia sociale, i beni comuni, il lavoro, il welfare, l’ambiente». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: stampa@forumterzosettore.it.

Stampa questo articolo