Alcuni punti fermi sul lavoro delle persone con disabilità

Continua il percorso del FORUM – Disabilità-Formazione-Lavoro, nato nel 2012 a Roma, che conta già sull’adesione di una quarantina tra associazioni, enti, rappresentanze sindacali e professionisti del settore sociale e sanitario, determinati a cercare nuove strade per una reale inclusione lavorativa delle persone con disabilità. Prossima “tappa” un incontro con alcuni esperti della materia, organizzato per il 6 febbraio

Giovane donna con disabilità intellettiva lavora in un supermercatoGià fattosi notare nei giorni scorsi per il messaggio rivolto al futuro Presidente del Lazio – ripreso integralmente anche dal nostro giornale – il FORUM – Disabilità-Formazione-Lavoro, promosso nel 2012 a Roma dall’Opera don Calabria e dalla Comunità di Capodarco, conta già sull’adesione di una quarantina tra associazioni, enti, rappresentanze sindacali e professionisti del settore sociale e sanitario, tutti preoccupati per il continuo ridursi delle opportunità di inclusione sociale per le persone con disabilità, ma al tempo stesso fortemente determinati a ricercare nuove strade, per proporre progetti efficaci e favorire l’inclusione lavorativa, «perché – come è stato scritto – non siano né la crisi, né i soli meccanismi del mercato a decidere le opportunità lavorative delle persone con disabilità».

In tale percorso rientra ora l’incontro organizzato per mercoledì 6 febbraio (Opera Don Calabria, Via Soria, 13, Roma, ore 9.-30-13) e interamente dedicato al lavoro, su temi quali i futuri tirocini delle persone con disabilità, il rapporto tra la riforma del lavoro varata nel 2012 (meglio nota come “Legge Fornero”) e la Legge 68/99, che regolamenta il diritto al lavoro dei disabili, oltre alle possibili iniziative per arrivare a una piena applicazione di quest’ultima norma.
«Sentenze della Corte Costituzionale – scrivono i promotori dell’incontro -, Circolari dell’INPS sul calcolo dei redditi per le pensioni, tirocini sospesi, Legge 68/99 che fatica ad essere applicata… Insomma, disagio più incertezze e ancora disagio. Il FORUM – Disabilità-Formazione-Lavoro vuole essere in prima linea, per potere almeno fare chiarezza e definire qualche punto fermo e irrinunciabile».

Ad animare la mattinata del 6 febbraio, interverranno Nina Daita e Silvia Stefanovichj, responsabili nazionali dell’Ufficio Disabilità, rispettivamente di CGIL e CISL, Augusto Battaglia, promotore della Legge 68/99 e Dino Barlam, presidente della FISH Lazio (Federazione Italiana per il Superamento sdell’Handicap). (S.B.)

Ringraziamo Sandro Paramatti per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni: direzione@operadoncalabria.it, info@capodarco.it.

Stampa questo articolo