I bisogni educativi speciali dei bambini Asperger

Un seminario dedicato alle varie strategie di scoperta, adattamento ed educazione dei bambini e ragazzi con sindrome di Asperger e disturbi dello spettro autistico ad alto funzionamento è in programma per il 13 febbraio a Fiumicino (Roma), organizzato dall’Associazione Spazio Asperger. Vi si illustreranno, tra l’altro, anche i contenuti della recente Direttiva Ministeriale sui bisogni educativi speciali

Ragazzo con sindrome di Asperger davanti a un vetro dove scriveCome la scuola può riconoscere ed educare i bambini e gli adolescenti con sindrome di Asperger e condizioni dello spettro autistico ad alto funzionamento: sarà questo il tema al centro del seminario in programma per mercoledì 13 febbraio a Fiumicino (Roma), intitolato I bisogni educativi speciali dei bambini Asperger e organizzato dall’Associazione Spazio Asperger, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Porto Romano e presso lo stesso (Via Giuseppe Bignami, 26, ore 15-17).

All’incontro (ad ingresso libero), parteciperà Raffaele Ciambrone della Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione presso il Ministero di Istruzione, Università e Ricerca, che illustrerà in particolare la recente Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012, intitolata Strumenti d’intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica, alla quale il nostro giornale ha dedicato nei giorni scorsi un ampio approfondimento.
Dal canto loro, Davide Moscone e David Vagni dell’Associazione Spazio Asperger illustreranno le strategie di scoperta, adattamento ed educazione dei bambini e ragazzi con sindrome di Asperger e disturbi dello spettro autistico ad alto funzionamento, toccando numerosi temi e concludendo con uno spazio dedicato al ruolo di maestre, professori e genitori. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: davidemoscone@gmail.com.

Stampa questo articolo