Anche HSA Italia all’EUDI SHOW

Infatti, la componente italiana dell’Associazione Internazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili, attiva ormai dagli Anni Ottanta, illustrerà le proprie attività e i vari progetti futuri all’interno del 21° EUDI SHOW, la più importante manifestazione espositiva continentale interamente dedicata al mondo della subacquea, in programma dal 15 al 17 febbraio alla Fiera di Milano-Rho

Porto Azzurro, Isola d'Elba, giugno 1996: ben 30 subacquei con disabilità diedero il loro contributo al record per il maggior numero di subacquei (205) in immersione contemporaneamente (foto di HSA Italia)

Porto Azzurro, Isola d’Elba, giugno 1996: ben 30 subacquei con disabilità diedero il loro contributo al record per il maggior numero di subacquei (205) in immersione contemporaneamente (foto di HSA Italia)

Sarà presente con un proprio stand (Padiglione 6, Stand K 15), anche HSA Italia, l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili, al 21° European Dive Show (EUDI SHOW), la più importante manifestazione espositiva continentale interamente dedicata al mondo della subacquea, in programma dal 15 al 17 febbraio alla Fiera di Milano-Rho.

HSA Italia è la sezione presente nel nostro Paese, e attiva da più di venticinque anni, dell’Handicapped Scuba Association, associazione americana fondata in California nel 1981, prima e unica agenzia al mondo, diffusa in decine di Paesi, che si occupa specificamente delle attività subacquee e natatorie per le persone con disabilità.
In questi anni, HSA Italia ha brevettato numerosi istruttori, guide e accompagnatori qualificati per l’insegnamento e l’accompagnamento in acqua – e sott’acqua – dei disabili e centinaia di persone con diverse disabilità hanno ottenuto uno o più brevetti HSA per svolgere queste attività.
A livello bibliografico, inoltre, vale sempre la pena ricordare il libro di Aldo Tortifondatore e presidente di HSA Italia – intitolato Subacquea & Disabilità. Guida all’immersione per persone disabili (Milano, NADD Europe, 1994), pubblicazione che è il frutto di una vita dedicata alla subacquea e a trovare con altre persone – in particolare disabili – i modi migliori, teorici e pratici, per trasmettere e far capire come si deve praticare questa disciplina, soprattutto divertendosi e in sicurezza.
Degno di nota, infine anche il Premio Sirena, del quale ci siamo più volte occupati, riconoscimento istituito nel 1988, per dare lustro e visibilità all’impegno di chi si sia distinto nello sviluppo delle azioni utili a incrementare la partecipazione alle attività subacquee, natatorie e turistiche in favore delle persone con disabilità.

In un àmbito tanto prestigioso, quindi, come l’EUDI SHOW di Milano, HSA Italia presenterà tutte le proprie attività passate e i numerosi progetti futuri, sia rispetto alla formazione che alla didattica e anche un corso gratuito di specializzazione per istruttori, aiuto e assistenti istruttori di persone non vedenti, che si terrà a Milano il 23 e 24 marzo. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@hsaitalia.it, certificazioni@hsaitalia.it.

Stampa questo articolo