“Diversamente Moda” alle sfilate di Milano

È un riconoscimento prezioso, quello arrivato all’associazione napoletana ANIDA, con l’invito giunto a “Diversamente Moda” – progetto sartoriale attivo da tre anni, nell’àmbito del quale lavorano in maggioranza persone con disabilità – a partecipare alla Settimana della Moda Donna di Milano, prestigioso evento in programma dal 20 al 26 febbraio

Modelle alla Settimana della Moda di Milano

Una sfilata di modelle a una precedente edizione della Settimana della Moda di Milano

Diversamente Moda, il progetto sartoriale di alta moda promosso da tre anni dall’associazione napoletana ANIDA (Associazione Nazionale Italiana Diversamente Abili), nel quale lavorano in maggioranza persone con disabilità, sarà presente alla Settimana della Moda Donna, prestigioso evento organizzato dalla Camera Nazionale della Moda, in programma a Milano dal 20 al 26 febbraio.

«Si tratta – dichiara Giuseppe Sannino, presidente dell’ANIDA – del riconoscimento di anni di lavoro basato sull’autofinanziamento dei nostri Soci e svolto nell’indifferenza pressoché generale». «All’inizio – prosegue – sembrava una pazzia: disabili sensoriali, motori, psichici e giovani stilisti che insieme producevano alta moda a Napoli. La prima sfilata si tenne nel 2010 al Castel dell’Ovo, l’ultima è stata nel suggestivo scenario di Napoli Sotterranea. Le foto hanno fatto il giro del mondo. Nessuno ci ha aiutato, le Istituzioni hanno solo promesso e mai mantenuto».
«Oggi dunque – conclude Sannino – l’invito della Casa della Moda è un’occasione importante per presentare il progetto a una platea qualificata ed internazionale, dalla quale imparare e farsi apprezzare».
In tal senso va segnalato anche che il presidente della manifestazione milanese Mario Boselli, si è impegnato a mettere in contatto il laboratorio napoletano con le varie case di moda, in vista di possibili collaborazioni future. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: anidagiu@gmail.com.

Stampa questo articolo